Sport

Serie D, i lupi provano a ridurre il gap dalla vetta con il modesto Castelfidardo. Termoli con la Recanatese: la prima, dopo tre anni, senza Nicola Cesare. Agnonese a Jesi

corradino campobasso
Corradino, complice la squalifica di Farina, esordirà da allenatore al ‘Selva Piana’ dopo oltre 150 gare da calciatore (foto Fabio Del Balso)

GIUSEPPE FORMATO

Il Campobasso, ancora imbattuto dopo otto turni di campionato, ospita il Castelfidardo, squadra partita benissimo con otto punti nelle prime quattro giornate di campionato, subendo successivamente una frenata, uscendo sconfitta nelle altre quattro gare di campionato, restando ferma a quota otto punti in classifica. Dal centro anconetano di quasi 19mila abitanti hanno organizzato due pullman, per un totale di un centinaio di tifosi che dalle Marche faranno visita al capoluogo molisano.

Francesco Farina, che per la seconda gara consecutiva lascerà il suo posto in panchina ad Antonello Corradino, a causa di una squalifica di tre turni, dovrà rinunciare agli squalificati Marinucci Palermo e Todino, oltre ai degenti di lungo corso, Monti, Fusaro e Guglielmi, con quest’ultimo che ha ricominciato ad allenarsi sul campo dopo il grave infortunio subito lo scorso mese di febbraio. I candidati a sostituire i due calciatori, che sono stati compagni squadra al Matera, dovrebbero essere Fazio e Vitelli. Il primo andrà a posizionarsi in mediana, insieme con Pani; mentre, l’ex attaccante del Fornelli dovrebbe giocare sulla corsia di sinistra del centrocampo. A destra dovrebbe essersi l’under campobassano Cianci. In porta riconfermato Conti, davanti al quale giocheranno i centrali Minadeo e Scudieri, supportati da Nicolai sulla mancina e Dragone sull’altro fronte. In attacco verso la riconferma la coppia composta da Miani e Di Gennaro.

Il Castelfidardo, alla vigilia del match in terra molisana, ha chiuso una trattativa di mercato con l’Ascoli, dalla cui formazione Berretti è arrivato in maglia biancoverde il classe 1995, Lorenzo Foglia, difensore centrale.

I lupi proveranno a tornare al successo dopo tre pareggi consecutivi e il team di mister Farina avrà come punto di riferimento la gara di Matelica, configuratasi come la migliore prova stagionale. Da domenica scorsa, 26 ottobre 2014, è iniziato un periodo importante per la truppa rossoblù, chiamata a tre trasferte consecutive nelle Marche contro le squadre di vertice. Dopo Matelica, infatti, il Campobasso sarà di scena a Macerata (9 novembre) e San Benedetto del Tronto (23 novembre), prima del derby di Agnone (7 dicembre) e dell’ultima gara del 2014, a Civitanova Marche. Queste insidiose partite lontano dal Molise saranno intervallate dagli incontri, più agevoli, del ‘Selva Piana’ contro il Giulianova, il Castelfidardo, la mina vagante Fano dell’ex Sivilla, il Giulianova e il Celano.

Al ‘Selva Piana’, domenica 2 novembre 2014, si giocherà alle ore 14,30; dirigerà l’incontro Alberto Catastini della sezione di Pisa, che sarà coadiuvato dagli assistenti Giorgio Rinaldi di Roma 1 e Fabrizio Civitenga di Roma 2.

La redazione di CBlive assicurerà la diretta testuale della partita Campobasso-Castelfidardo con gli aggiornamenti dei risultati da tutti gli altri campi.

I convocati del Campobasso – Conti Emanuele, Maggi Francesco, Aniello Matteo, Bernardi Matteo, Di Gioacchino Luca, Dragone Mario, Minadeo Antonio, Nicolai Emidio, Scudieri Pierluigi, Cherubini Edoardo, Cianci Francesco, Fazio Albino, Ferrarese Iacopo, Iovannisci Gianmarco, Mauriello Antonio, Palumbo Thomas, Pani Claudio, Pignataro Gerardo, Di Gennaro Francesco, Lazzarini Riccardo, Miani Simone, Vitelli Francesco.

Le altre due squadre molisane del girone F di serie D proveranno a evitare di essere risucchiate in ultima posizione. Il Termoli, che per la prima volta dopo tre anni sarà ufficialmente senza il dimissionario Nicola Cesare (DIMISSIONI), dopo il successo di Agnone, cercherà di dare continuità ai risultati, seppur in crisi societaria e con un organico carente per affrontare la categoria.

L’Olympia Agnonese, invece, si recherà sul difficile campo della Jesina, squadra che sinora ha fermato sul pari il Campobasso e la Maceratese, riuscendo a battere i ‘cugini’ della Sambenedettese. I granata attendono sempre il transfert dell’attaccante nigeriano Ibe (due reti

Il presidente Giulio Perrucci alla 'Festa del calcio molisano' (foto sito ufficiale Campobasso)
Il presidente Giulio Perrucci alla ‘Festa del calcio molisano’ (foto sito ufficiale Campobasso)

in carriera in Europa League), per risolvere i propri problemi offensivi. Il team di mister Donatelli esce dal campo sempre tra gli applausi, ma da domani, domenica 2 novembre, occorrerà iniziare a conquistare anche risultati positivi, al fine di allontanarsi dalla zona rossa della graduatoria.

‘Festa del calcio molisano’ – Intanto, il Campobasso ha fatto incetta di premi alla manifestazione, organizzata dalla Figc/Lnd Molise e tenutasi al ristorante ‘Villa d’Evoli’, in località Castropognano. Il club rossoblù ha ricevuto i riconoscimenti per il primo posto nel campionato di Eccellenza 2013/2014, per i successi nella Coppa Italia, sia regionale che nazionale, e con il bomber Riccardo Lazzarini, per aver vinto la classifica dei marcatori del massimo torneo regionale molisano.

Il programma delle partite della 9^ giornata del girone F di serie D

Amiternina – Fano (gli assistenti sono molisani: Gianluca Farina di Campobasso e Michele Pizzi di Termoli); Campobasso – Castelfidardo; Civitanovese – Celano; Jesina – Agnonese; Fermana – Giulianova; Matelica – Chieti; San Nicolò – Sambenedettese; Termoli – Recanatese; Vis Pesaro – Maceratese.

LA CLASSIFICA GENERALE DOPO OTTO GIORNATE DI CAMPIONATO

[phpleague id=2 type=tables]

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close