CB e dintorni

Il giornalista Vincenzo Cimino entra nel Corecom al posto di Di Falco: “Lavorerò per il bene delle aziende molisane nelle quali sono impiegati i miei colleghi”

Vincenzo Cimino
Vincenzo Cimino

Il giornalista Vincenzo Cimino, consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti, è stato nominato componente del Corecom, il Comitato Regionale delle Comunicazioni, organo dell’Agcom (l’Agenzia per le Comunicazioni).

Il Corecom ha, tra le sue funzioni, la tutela dei minori nel sistema radiotelevisivo locale, l’esercizio del diritto di rettifica, sulla corretta applicazione della par condicio durante il periodo elettorale, tiene il Registro degli Operatori della Comunicazione (ROC). In Molise, dopo l’approvazione sui fondi all’editoria, avrà il compito di definire i criteri di ripartizione del contributo che la Regione Molise metterà a disposizione delle imprese editoriali regionali.

Il collega va a sostituire l’avvocato Francesco Di Falco, sospeso dopo la nomina da parte del Consiglio regionale del Molise, a seguito della condanna in primo grado ad un anno e sei mesi con l’accusa di induzione indebita nel processo ‘Open Gates’.

Dopo anni, nell’organismo entra un giornalista, un professionista, che per lungo tempo ha lavorato e diretto diverse testate locali, sicuramente preparato ed esperto in materia di comunicazione, anche per il suo impegno di un lustro (e ancora in corso) al Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, dove ricopre la carica di Presidente della Commissione Giuridica.

È un periodo particolarmente difficile per l’editoria molisana e un giornalista sicuramente potrà apportare quella esperienza in favore di tutta la categoria.

Ho accettato con entusiasmo la proposta che mi è giunta inaspettatamente – queste le dichiarazioni del giornalista Vincenzo Cimino -. Lavorerò per il bene delle aziende nelle quali lavorano i miei colleghi molisani. Cercherò di dare il meglio per un settore che, negli ultimi anni e da troppo tempo, è in crisi e che va, necessariamente, rilanciato. Mi dispiace solo essere esponente di minoranza, ma sono sicuro che anche gli altri due membri penseranno in primis al bene delle aziende editoriali molisane, piuttosto che alle logiche politiche”.

Gli altri due componenti – ricordiamo – sono gli avvocati Andrea Latessa (presidente) e Joe Mileti, espressione della maggioranza di Palazzo Moffa. Cimino, invece, rappresenta la minoranza di centrodestra in Consiglio regionale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close