CB e dintorniCronaca

Unimol e Regione siglano l’accordo: bus e navette gratis per gli studenti

palmieri, nagni_fratturaLUDOVICA COLANGELO

A pochi giorni dalla pubblicazione del nuovo regolamento Unimol in materia di contribuzione studentesca oggi, mercoledì 26 luglio 2017, l’ateneo molisano ha presentato un’altra importante passo avanti per la tutela del diritto allo studio.

Nel corso dell’anno accademico 2017/2018 che, sarà inaugurato il prossimo 29 settembre alla presenza del presidente della Corte Costituzionale, Paolo Grossi, infatti,  gli studenti pendolari e residenti in Molise potranno viaggiare senza costi sugli autobus per raggiungere le sedi di Campobasso, Termoli e Isernia-Pesche.

Pullman gratuiti anche per chi provenienti dalle regioni vicine come ad esempio per chi viene da Benevento e Foggia o chi si trova a Venafro.

A spiegare nel dettaglio l’iniziativa è stato il rettore dell’Ateneo molisano, Gianmaria Palmieri, durante l’incontro al quale hanno preso parte il presidente della Regione, Paolo di Laura Frattura, l’assessore ai Trasporti, Pierpaolo Nagni, e numerosi studenti.

“I ragazzi – ha detto Palmieri – potranno usufruire dei mezzi di trasporto regionale dal lunedì al venerdì, senza spese. Il servizio sarà garantito per tutti gli studenti Unimol a patto che siano residenti in Molise, iscritti all’anno accademico entro il 15 settembre 2017, non superino i 26 anni e più di due anni fuori corso. Gli universitari non residenti in regione, invece, potranno usufruire di alcune navette. L’iniziativa – ha aggiunto Palmieri – coinvolge solo i trasporti su gomma poiché sono i più utilizzati dagli studenti, ma siamo aperti a qualsiasi esigenza specifica.  L’importante progetto – ha proseguito il rettore – è stato possibile grazie al sostegno del presidente della Regione, Frattura, e l’assessore ai trasporti, Nagni”.

In linea con il pensiero del numero uno dell’Unimol anche le parole di Frattura e Nagni. “L’iniziativa – ha detto Frattura – rispecchia gli obiettivi da raggiungere insieme all’Ateneo regionale. Dopo quattro anni di sacrifici siamo riusciti a dare una grande opportunità ai circa duemila ragazzi che, quotidianamente, si muovono nelle sedi Unimol. Bisogna dire grazie anche ai rappresentati degli universitari in quanto sono sempre pronti a sedersi di fronte ad un tavolo per dialogare e migliorare”.

È proprio la partecipazione attiva degli studenti, pronunciata dal governatore, ha caratterizzato anche questo incontro.

 “L’idea di garantire un trasporto gratis – ha specificato, infatti, Alessandro Setaro, rappresentante del nucleo di valutazione Unimol – nasce proprio dall’esigenza degli studenti, ma per raggiungere l’obiettivo fondamentale è stato sia l’impegno dell’amministrazione regionale, sia quello dell’Ateneo”.

A ricalcare il tratto insolito del progetto è stato anche l’assessore regionale ai Trasporti, Pierpaolo Nagni, che ha sottolineato come, quella presentata oggi, sia “un’iniziativa assente nel resto della Penisola, esclusa la Campania”.

 

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close