CittàComune

Campobasso, scatta il divieto di aprire negozi di prodotti a base di cannabis nelle vicinanze di aree sensibili

A Campobasso è vietato aprire negozi e punti vendita al dettaglio di prodotti a base di cannabis, cannabis light e canapa legale a meno di 500 metri da aree sensibili, quali istituti scolastici, luoghi di culto, strutture a carattere culturale e sportivo, strutture sanitarie ed ospedaliere residenziali o semiresidenziali, stazioni ferroviarie e terminal bus.

A deciderlo, il sindaco di Campobasso, Antonio Battista, con un’ordinanza, che ricalca le prescrizioni contenute nel Regolamento Comunale per l’Esercizio del gioco lecito.

L’ordinanza, che tutela la salute dei cittadini, ha una durata di 90 giorni – spiegano da Palazzo San Giorgio attraversi una nota stampa – in attesa che l’apposita commissione stili un regolamento ad hoc che dovrà essere approvato in Consiglio comunale.

 

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close