Città

A rischio la sequoia di Villa dei Cannoni, Fare Verde scrive al sindaco: “Si effettui un controllo”

seQuella in Villa dei Cannoni è una delle ultime sequoie rimaste in città, ma da qualche mese “i visibili essiccamenti e ingiallimenti delle foglie, indicano uno stato di evidente sofferenza”. Un allarme, quello per uno dei pochi esemplari della specie “Sequoiadendron Giganteum”, lanciato dagli ambientalisti di Fare Verde e in modo particolare dal referente del gruppo di Campobasso, Erik Ferrante, che in una lettera indirizzata al sindaco, Antonio Battista, chiede un intervento tempestivo in favore del grande albero.

L’essenza in questione che “appartiene a una pregiata specie sempreverde esotica – si legge nella missiva – ben si adatta ai nostri climi ma rimane molto sensibile e vulnerabile, necessitando quindi di particolari riguardi”.

Ferrante ricorda anche come “dopo la morte dello splendido esemplare di Piazza Cesare Battisti, appartenente alla stessa specie, quella della Villa dei Cannoni rimane una delle ultime sequoie presenti a Campobasso” che bisogna necessariamente tutelare.

“Il grande albero – sottolinea ancora Ferrante – rappresenta una vera e propria eccellenza del patrimonio botanico della nostra città che non possiamo assolutamente rischiare di perdere”.

Ecco perché gli ambientalisti chiedono al primo cittadino, in qualità di titolare della delega all’Ambiente, di coinvolgere personale qualificato in grado di poter verificare “l’effettivo stato di salute della pianta, nonché effettuare tutti gli eventuali trattamenti fitosanitari per salvaguardare la salute dell’albero”.

Un appello quello di Fare Verde al quale ora i numerosi volontari dell’associazione sperano possa far presto seguito una risposta da parte dell’amministrazione comunale.

sequoiafab. ab

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close