CittàComune

La Collina Monforte discarica a cielo aperto: il M5S ripulisce l’area, bacchetta gli incivili e propone telecamere per scoraggiare i furbetti dei rifiuti

Non solo i resti di pranzi e colazioni, ma anche tapparelle, lamiere, pezzi di arredo, copertoni, batterie auto, reti di letti, bombole, rifiuti sanitari, addirittura water e una panchina.  È questo il bilancio dei numerosi rifiuti che questa mattina, domenica 14 ottobre, sono stati raccolti dagli attivisti del Movimento Cinque Stelle nei pressi della Collina Monforte.

Con guanti ed enormi sacchi al seguito, i volontari, unitamente ai portavoce pentastellati (dal senatore Ortis, ai consiglieri regionali Greco, Primiani e De Chirico, fino a tutti gli esponenti di Palazzo San Giorgio) si sono dati appuntamento in uno dei luoghi simbolo della città, in occasione dell’iniziativa #RipuliAmoCampobasso che rientra nel più ampio progetto #PlasticFree, lanciato dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa e che vede il M5S in prima linea contro il dilagare di prodotti usa e getta, in gran parte costituiti da plastica.

Circa una settantina i grandi sacchi colmi di rifiuti che sono stati smaltiti presso i punti di raccolta concordati con la Sea.

“Un bottino – dicono i partecipanti all’iniziativa – di cui avremmo volentieri fatto a meno, specialmente se si considera che il sito interessato, oltre a essere un luogo simbolo del capoluogo, rappresenta un’area naturalistica di pregio”. La Collina Monforte è, infatti, classificata come SIC, Sito di Importanza Comunitaria, “e per questo – commentano i Cinque Stelle – necessiterebbe di maggiore tutela da parte delle istituzioni, ma soprattutto di maggiore rispetto da parte dei tanti cittadini che la stanno trasformando in una discarica a cielo aperto”.

Proprio per i numerosi rifiuti rinvenuti, l’appello va agli abitanti del capoluogo. Soprattutto a chi, troppo spesso a Camppobasso, si lascia andare a incivili pratiche di abbandono coatto dei rifiuti.

Segnali preoccupanti per i Cinque Stelle, anche in considerazione del fatto che la città dispone di un efficiente sistema di conferimento gratuito dei rifiuti speciali presso l’isola ecologica di Santa Maria de Foras.

Proprio per scoraggiare gli incivili, il M5S torna nuovamente a ribadire l’importanza di “posizionare in questo tratto particolarmente colpito dal fenomeno, adeguati sistemi di videosorveglianza o fototrappole”.

E se, sul tema del contrasto all’utilizzo sfrenato della plastica usa e getta, il Movimento 5 Stelle presenterà, una mozione consiliare finalizzata a far sì che il Comune di Campobasso metta al bando la plastica da tutti i luoghi di pertinenza comunali, per ciò che riguarda la Collina Monforte, i pentastellati confermano l’urgenza di interventi radicali di bonifica e manutenzione per tutelare e valorizzare un sito che non merita di essere declassato a discarica cittadina”.

 

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close