CittàComune

Raccolta differenziata: nuovo sito internet e campagna di comunicazione per rendere la SEA più vicina ai cittadini di Campobasso

FEDERICA PREZIOSO

Conferenza stampa della municipalizzata Sea e del Comune di Campobasso sulla gestione della raccolta differenziata in città. All’incontro hanno partecipato l’amministratrice unica di Sea SpA, Stefania Tomaro, il project manager di Ewap, Carlo D’Angelo e l’assessore all’ambiente di Campobasso, Simone Cretella.

Obiettivo dell’incontro la divulgazione del nuovo piano di comunicazione finalizzato a facilitare l’accesso e la sensibilizzazione dei cittadini sul grande tema abientale e dei rifiuti.

Il piano di comunicazione si concentra, innanzitutto, sull’efficacia delle immagini e, a tal proposito, è stato realizzato un nuovo logotipo che rappresenta la città di Campobasso attraverso il simbolo del Castello Monforte, un’immagine “sia istituzionale e anche coinvolgente poiché richiama l’attenzione di tutta quanta la cittadinanza e l’accomuna intorno al simbolo principale della città, colorato con i colori della raccolta differenziata”, spiega Carlo D’Angelo.

L’idea principale è quella di promuovere l’economia circolare, insieme a una determinata mission aziendale che si concentra su tre punti fondamentali: partecipazione, consapevolezza, progettazione.

Ed è proprio su questi temi che l’amministratrice unica, Stefania Tomaro, inaugura il suo discorso. Prosegue mettendo in chiaro anche l’importanza della condivisione e della responsabilità bilaterale: da parte della società nel garantire un servizio efficiente e da parte del cittadino nell’impegnarsi a rispettare il più possibile le regole della raccolta differenziata. Per rimanere nell’ambito dell’efficacia, sono stati mostrati i risultati del servizio “porta a porta” nella zona industriale di Campobasso diventata mesi prima “una discarica a cielo aperto” e, successivamente, anche le postazioni dove sono stati allocati i cassonetti per i rifiuti di abiti usati.

La comunicazione al cittadino, inoltre, è alla base della progettazione, poiché saranno realizzati webinar e incontri, ma anche manifesti affissi di grande formato nei condomini o nella città, attraverso i quali verrà reso noto ai cittadini le nuove regole della raccolta differenziata. Il nuovo progetto non si ferma neanche con il Covid ed ha realizzato un servizio dedicato ai cittadini risultati positivi, e quindi costretti a rimanere in casa, con il prelievo dei rifiuti direttamente presso l’abitazione. “Oltre alla campagna di sensibilizzazione”, si legge sul sito, “la Sea, su proposta dell’assessorato all’Ambiente del Comune, ha distribuito nei luoghi di maggior frequentazione del territorio comunale oltre 30 contenitori destinati alla specifica raccolta dei Dpi usa e getta. I contenitori sono stati marchiati con un adesivo dedicato che invita al conferimento esclusivo di dispositivi di protezione individuale”.

Il compito di una comunicazione sempre attiva per le news di servizio è affidato alla pagina Facebook e al sito, di cui il project manager, Carlo D’Angelo, ne ha mostrato le potenzialità. Le varie sezioni sono organizzate in modo da mettere a disposizione del cittadino vari servizi: in primo piano una guida ai rifiuti, i calendari di raccolta e il centro comunale di raccolta. A seguire, sono disponibili tutte le informazioni e i contatti per ogni richiesta del cittadino alla società.

Un sito intuitivo che accoglie gli utenti con informazioni sintetiche e chiare. Inoltre, Carlo D’Angelo, ha sottolineato anche l’importanza di utilizzare l’applicazione “Junker” che aiuta l’utente a capire dove gettare il rifiuto qualora sorgesse un dubbio, o per consultare il calendario dei giorni in cui vengono ritirati i vari rifiuti.

L’assessore all’ambiente, Simone Cretella, ha ringraziato ed elogiato il lavoro del team Ewap e della società Sea,un lavoro silenzioso, ma fondamentale ed è necessario che sia tale perché deve essere trasmesso anche ai cittadini questo senso di efficienza ed operatività, affinchè adottino dei comportamenti virtuosi quotidianamente”.

Cretella sottolinea l’intenzione di realizzare una copertura al 100% di tutto il territorio della città entro l’anno 2021, infatti è partito già un censimento di tutte le zone rimaste scoperte, quali il centro città e il quartiere Vazzieri e organizzarsi per far partire il servizio di raccolta differenziata anche nei suddetti quartieri.

Io ci terrei a sottolineare anche l’obiettivo culturale, cioè dobbiamo far capire ai cittadini che gettare un rifiuto oggi non significa gettare qualcosa in un pozzo nero; il servizio di gestione rifiuti non è qualcosa di latente e che una volta che ci siamo disfatti di un bene non sappiamo che fine fa. Il cittadino ogni volta che getta qualcosa deve essere consapevole di tutta la filiera. Gestire un rifiuto è molto oneroso per un’amministrazione e quindi il cittadino è attore in primis affinchè il servizio possa diventare più snello e con un impatto ambientale minore”.

L’esponente dell’esecutivo di Palazzo san Giorgio ha dichiarato anche la presenza di una campagna di controllo e, di conseguenza, anche di sanzioni alle quali, purtroppo si deve ricorrere anche per un miglioramento del servizio. La sensibilizzazione dei cittadini è comunque al primo posto tra gli obiettivi del progetto e la fiducia nella popolazione rimane sempre un punto cardine per un continuo meccanismo efficace del servizio.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button