Cronaca

Rapina alla Banca delle Province Molisane, si studiano i fotogrammi delle telecamere di videosorveglianza. Non è escluso che possano essere divulgate le foto segnaletiche dei malviventi

La Banca delle Province Molisane
La Banca delle Province Molisane

La squadra Mobile della Polizia di Campobasso sta portando avanti serratamente le indagini sulla rapina alla Banca delle Province Molisane: ricordiamo che due uomini, armati di taglierino, hanno fatto irruzione nell’istituto bancario di via Insorti d’Ungheria e portato via cinquemilacinquecento euro.

Gli agenti stanno visionando i fotogrammi delle telecamere, sia della stessa banca, sia degli esercizi commerciali della zona, provvisti del sistema di videosorveglianza.

Gli investigatori sono giunti quasi alla conclusione che i due uomini, che in qualche fotogramma si vedono in volto, sono un cinquantenne e un venticinquenne non della zona.

I due sono riusciti a entrare nella Banca delle Province Molisane, eludendo anche il sistema di metal detector all’ingresso della stessa. Il 50enne con una tuta da muratore, il 25enne con una felpa blu col cappuccio sarebbero stati aiutati da un terzo complice, che ha atteso i due malviventi fuori l’istituto di credito.

I due rapinatori sarebbero fuggiti via con uno scooter, mentre il complice avrebbe fatto salire i due a bordo di un furgone dove sarebbe stato nascosto anche il motorino.

Non è escluso che nelle prossime ore possano essere divulgate le fotografie segnaletiche dei due malviventi.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close