Cronaca

“Suo figlio ha fatto un incidente, ma non aveva la patente. Siamo Carabinieri, ci dia dei soldi e risolviamo tutto”. Truffata un’anziana del capoluogo

truffa-anziani1Le telefonano a casa e, fingendosi Carabinieri, l’avvertono che il figlio è rimasto coinvolto in un sinistro stradale, mentre era sprovvisto di patente di guida. Ma in realtà è solo un modo per spillarle denaro contante e portarle via monili d’oro.

La vittima della truffa è una 79enne del capoluogo che dopo aver risposto alla telefonata ha atteso l’arrivo del finto militare dell’Arma, un ragazzo sui 25 anni molto distinto, che si è fatto consegnare i soldi che la donna aveva in casa, 350 euro.

Una cifra questa troppo piccola che, non sarebbe stata sufficiente per salvare il figlio della donna da pesanti sanzioni, ecco perchè oltre ai contanti il malvivente si è così fatto consegnare alcuni gioielli.

Ancora una truffa messa a segno nei confronti dei una delle fasce più deboli della popolazione alla quale sono i Carabinieri di Campobasso, quelli veri ovviamente, a rivolgere un accorato appello. “Vogliamo sensibilizzare – fanno sapere dal Comando Provinciale di Campobasso – l’intera cittadinanza, ma in modo particolare le persone anziane e i loro familiari, a diffidare di chi si qualifica come Carabiniere, senza mostrare alcun tesserino che attesti l’effettiva appartenenza all’Arma”.

“A queste persone – proseguono da via Mazzini – è necessario evitare di dare confidenza e provvedere a chiamare immediatamente il 112, per accertarsi se in quel momento ci si trovi dinanzi a dei veri Carabinieri”.

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close