A Ferrazzano due giorni per ricordare la strage di Marcinelle

7 _ 8 agosto 2017 - ferrazzanoLunedì 7 agosto e martedì 8 agosto 2017 il Comune di Ferrazzano, in collaborazione con l’Associazione pro Arturo Giovannitti, organizza due giornate per la commemorazione dei caduti della strage di Marcinelle.
L’8 agosto del 1956 alle ore 8.10 un macchinista addetto ad una delle gabbie del pozzo di estrazione si accorse che essa si era improvvisamente arrestata e non rispondeva più ai comandi. Il carrello aveva tranciato i fili della corrente elettrica e della condotta dell’olio. Il corto circuito provocò un incendio che si propagò rapidamente ai cantieri sotterranei.
262 morti, 136 gli italiani, 7 molisani.
Questo disastro rappresenta soprattutto una tragedia degli italiani immigrati in Belgio nel dopoguerra. Nel tempo è diventata il simbolo di una condizione migratoria e di una tipologia di lavoro, che nulla aveva a che fare con la dignità umana ed il rispetto delle basilari norme sulla sicurezza.
Nella giornata di lunedì i sindaci dei Comuni di Ferrazzano, Busso, Sant’Angelo del Pesco, San Giuliano di Puglia e San Giuliano del Sannio, insieme al Presidente del Consiglio regionale e al Presidente dell’associazione culturale Pro Arturo Giovannitti, si confronteranno in una tavola rotonda, sul tema “emigrazione in Europa”. A seguire la commemorazione della vittime molisane del disastro presso la piazza a loro dedicata a Ferrazzano.
Nella giornata dell’8 agosto, 61° anniversario della tragedia, verrà celebrata una messa a suffragio dei caduti.
Alle 18.30 presso Palazzo Chiarulli saranno proiettati documentari inerenti il disastro.
Un omaggio a tutti quelli che, con il loro sacrificio, hanno contribuito a far crescere la nostra Nazione. Una comunità senza memoria non ha futuro.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close