Asrem, nuovo blitz dei Nas a Termoli. Continua a tremare la sanità del bassomolise

A solo qualche giorno di distanza dal sequestro cautelativo di conti correnti bancari intastati a dipendenti ed ex dipendenti dell’Azienda Sanitaria Regionale del Molise, gli uomini dell’Arma, coordinati  dal capitanto Antonio Forciniti, sono tornati nella sede distrettuale dell’Asrem della città adriatica. Stando alle prime indiscrezioni, starebbero notificando avvisi di garanzia in merito a una serie di rimborsi per prestazioni mediche che, anche questa volta, gli operatori del comparto sanitario  non avrebbero dovuto intascare.

Sembra, dunque, essere destinata ad allargarsi l’inchiesta dei Nas che nei giorni scorsi ha coinvolto due ex amministratori del basso molise, l’ex vicesindaco di Termoli, Vincenzo Ferrazzano e Giovanni Quici, ex amministratore di Larino. Truffa aggravata e continuata i reati contestati ai due volti noti della politica locale accusati di aver richiesto e ottenuto per anni alcune indennità accessorie che il contratto nazionale non prevedeva.

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!