Blitz della Forestale: cani maltrattati e malnutriti in un canile privato

canile11Dopo l’incursione della Forestale e del Servizio Veterinario di Campobasso compiuto in un canile privato della zona, il responsabile della struttura è stato imputato di ‘maltrattamento di animali’ – un’accusa che prevede dai 3 mesi ad un anno di reclusione, oltreché una multa che varia dai 3 ai 15 mila euro. Inoltre l’uomo è stato multato di oltre 1.500 euro anche perché gli animali non erano registrati, come prevede la legge, all’ anagrafe canina.

Pessime le condizioni in cui vivevano i cani: costretti in spazi piccoli, nella totale sporcizia e legati con delle catene, senza la minima possibilità di muoversi. A peggiorare le cose la condizione di salute di due cani che sono stati trovati in condizione di deperimento per malnutrizione, gli altri alimentati con scarti di macello. Una situazione al di sotto della soglia minima consentita dalla legge, motivo per cui Forestale e Servizio Veterinario hanno riconosciuto l’inadeguatezza della struttura privata sia per le condizioni igienico sanitarie in cui si trovavano gli animali, sia per la precaria costruzione.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close