Calcio, nel campionato nazionale juniores l’Agnonese fa suo il derby contro il Termoli

Marco Palazzo
Marco Palazzo, l’allenatore dell’Olympia Agnonese

Termoli – O. Agnonese                1-2

Termoli: Ferrucci, Di Gennaro P. (Socci), Torzi (Giacobbe), Manes, Pilone, La Penna, Di Giorgio (Capria), Colavita, Carpino, Di Gennaro G., Ferrara. All. Panico S.

O. Agnonese: Mazzocco, Nero (Zarlenga), Punzi (Cimone), Aboulfath, Aufiero, Carosella, Catalano, Sulmonetti, Russo (Castagnelli), Gentile, Faggiano. All. Palazzo M.

Arbitro: Vitucci di Sulmona (5,5) – Assistenti: Cerasuolo di IS (6) – Cerino di CB (5)

Marcatori: 10°, 11° Russo (O.A.) – 17° Ferrara (T)

Ammoniti: Ferrara, La Penna (T) – Russo, Zarlenga, Carosella (O.A.)

Espulso: Giacobbe (T)

Buona la prima per i ragazzi di mister Palazzo impegnati contro il Termoli sul campo di Castelmauro, al termine di una gara sostanzialmente corretta e gradevole per il pubblico presente sugli spalti. I granata capitalizzano al massimo l’uno-due del primo tempo e, nonostante la rete dei giallorossi, portano a casa i tre punti; entrambe le squadre hanno mostrato buone trame e ragazzi, per la stragrande maggioranza molisani, di indubbie doti tecniche, lanciando anche dei classe ’98.

La prima conclusione è dell’Agnonese con Colavita che dal limite impegna l’estremo avversario in presa bassa. L’inizio degli ospiti è concreto e porta al vantaggio con Russo che al 10° riceve palla in profondità sul vertice dell’area e con un velenoso tiro ad incrociare manda il pallone sul secondo palo; dopo appena un minuto il Termoli va di nuovo sotto quando ancora Russo finalizza una caparbia azione dell’imprendibile Gentile che dalla fascia mette al centro dove il compagno non perdona Ferrucci. La difesa agnonese con Carosella e Aufiero tiene bene gli avanti locali; dopo una ripartenza, sempre Russo, vera spina nel fianco della difesa locale, riceve in profondità da Aufiero e con un tiro leggermente impreciso mette di poco fuori. I ragazzi di Panico si riorganizzano e si riversano in avanti per dimezzare lo svantaggio, riuscendo a segnare alla prima conclusione con Ferrara che ruba palla sulla trequarti e trafigge il portiere con un bel diagonale, dopo che l’azione era iniziata con un sospetto intervento in area sul compagno Manes. Le squadre non si risparmiano con l’Olympia Agnonese che al 20° sfrutta l’ennesima accelerazione del ’98 Gentile con apertura per Catalano che mette al centro dove la difesa termolese riesce a spazzare e a ripartire con un’azione veloce che porta Di Giorgio a sfiorare il pari con un perfido pallonetto che si stampa sulla traversa, e Ferrara ribatte malamente a fondo campo. Ancora Manes a tu per tu con Mazzocco si fa ipnotizzare e spreca una buona chance, imitato da Gentile che, ricevuta palla filtrante in area trova l’efficace deviazione in angolo dell’attento Ferrucci. La prima frazione si chiude con un veloce scambio tra Aboulfath e Gentile che vede nuovamente deviata la sua conclusione oltre la trasversale. Nella ripresa il ritmo cala leggermente, con il Termoli che prova a cambiare qualche elemento per raggiungere il pari, ma Mazzocco vola a bloccare con stile il pericoloso colpo di testa di Capria da calcio di punizione, mentre gli altomolisani si rendono pericolosi di rimessa con Russo che vede il suo tiro deviato in angolo. Anche l’arbitro sulmonese Vitucci nel secondo tempo mostra qualche calo di concentrazione, anche perché poco sostenuto dagli assistenti. Al 40° l’Olimpia Agnonese ha l’occasione per chiudere la gara con Sulmonetti che da solo in area alza troppo la mira; l’ultima opportunità però è del Termoli con Di Gennaro, ma la sua mira su punizione è alta. Prossimo turno: O. Agnonese – San Severo, mentre il Termoli osserverà il turno di riposo.

Alberto Aufiero

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close