Emergenza lavoro. Convocato il partenariato imprenditoriale, economico e sociale

Sull’ emergenza lavoro la Giunta Regionale con Delibera n.396 dell’11 agosto scorso ha insediato una Task-Force coordinata dall’Ing. Massimo Pillarella per esaminare insieme alle strutture tecniche regionali e nazionali ogni soluzione tesa a sbloccare e sostenere iniziative mirate allo sviluppo e all’occupazione.

Insieme a ITALIA LAVORO, INPS, SVILUPPO ITALIA MOLISE, UNIVERSITA’ DEL MOLISE, FINMOLISE, AGENZIA MOLISE LAVORO, alla Commissione Regionale Tripartita e alle rappresentanze istituzionali dei Comuni, delle Province e delle Camere di Commercio, la Task-Force sta procedendo ad attivare risposte concrete finalizzate ad incentivare il lavoro e le imprese.

Nella sessione convocata per lunedì 6 ottobre alle 16,30 il Direttore della programmazione illustrerà i bandi pubblicati, gli avvisi già operativi, i fondi assegnati, l’avanzamento della spesa del POR 2007-2013, i progetti ponte, l’evoluzione sull’area di crisi e sul Fondo Europeo di adeguamento alla Globalizzazione (FEG).

Il Partenariato non potrà che prendere atto delle diverse iniziative sbloccate per milioni di euro grazie all’impegno della Task-Force sull’emergenza lavoro e alla collaborazione di enti, amministrazioni, strutture tecniche e parti sociali.

L’accelerazione della spesa sul POR 2007-2013 e lo sblocco di finanziamenti pregressi in favore di giovani, di aziende e di cooperative non risolve il complesso della crisi economica ma imputare alla Regione l’assenza di iniziative non è corretto e non risponde al vero.

Altra cosa è la cronicizzazione di singole vertenze sulle quali non manca l’azione istituzionale per verificare disponibilità imprenditoriali private serie e nelle prossime settimane l’auspicio è che ci si trovi al cospetto di positive evoluzioni almeno su alcune situazioni tra le più rilevanti.

Contestualmente l’Assessorato Regionale al Lavoro con una abnegazione encomiabile degli uffici ha già sottoscritto in pochi giorni n.36 verbali di esami congiunti per la cassa in deroga a tutela di n.340 lavoratori e sta seguendo la presentazione delle domande di mobilità in deroga presso le preposte sedi INPS che a pochi giorni dalla pubblicazione sul Bollettino Regionale delle Istruzioni Operative hanno già coinvolto n.1105 lavoratori.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close