Gigino D’Angelo (Sel) sulle nomine politiche: “Cambiare metodo o è fallimento”

Gigino D'Angelo
Gigino D’Angelo

“La recente nomina quale commissario pro tempore dell’Istituto Autonomo case Popolari Campobasso ed Isernia affidata Nicola Gesualdo ci lascia non senza sorpresa e smarrimento – si legge in una nota stampa di Sinistra Ecologia e Libertà –. Con delibera n.301 del 1 agosto 2014 la Giunta Regionale ha infatti inteso premiare, ancora una volta, seppur per prestazioni gratuite, un esponente del centrodestra molisano senza nessuna discussione o coinvolgimento interno alla maggioranza. L’elettorato di centrosinistra aveva votato per il cambiamento dei metodi e delle persone affidando il proprio consenso all’attuale governo ma ci rendiamo conto, ad un anno e mezzo dell’inizio del mandato, che i personaggi ed i metodi restano gli stessi in ogni settore strategico della regione. Non ci piace quest’atteggiamento che ci delegittima quale forza di cambiamento e che ci pone in difficoltà, in termini di credibilità, con il nostro elettorato che pure aveva puntato al cambiamento in modo compatto. A tutto ciò occorre registrare la sostanziale staticità verso le enormi problematiche che investono l’intero territorio, ogni giorno messo sempre più a rischio da politiche nazionali che non ci convincono (sia a Roma che in Molise) e che si traducono in nuova povertà, servizi pubblici sempre più scadenti, emigrazione di intere famiglie verso altre aree. È il momento di cambiare registro, è il momento del cambiamento, è il momento di mettere in pratica quanto di buono si era proposto in campagna elettorale. Altrimenti – conclude Gigino D’Angelo – si abbia il coraggio di affermare il proprio fallimento”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close