Isernia, il Guerriero Sannita denuncia il dramma sociale delle famiglie che vivono senza gas e luce

guerriero-sannitaPuntuali le nuove tasse come la Tari e la Tasi ma, secondo la denuncia di Giovanni Muccio – presidente de Il Guerriero Sannita, nessuno è interessato all’agonia economica. Il Guerriero Sannita si chiede: “Ci siamo mai preoccupati di verificare quante famiglie isernine vivono in abitazioni con luce e gas staccati per morosità incolpevole, con l’inverno alle porte e con tutti i disagi a cui andranno incontro?“.

Questa domanda solleva il dramma sociale in cui verte la città di Isernia, il cui il centro storico vive uno spopolamento vero e proprio. Sempre più attività commerciali chiudono e famiglie che rasentano la soglia di povertà a causa della crescita della disoccupazione. Inoltre a peggiorare le cose anche le ultime vicende che colpiscono l’Ittierre, un tempo polmone dell’economia isernina.

Di fronte a tutto questo: “Il Movimento regionale del Guerriero Sannita, di fronte a questo dramma ,non può restare in silenzio, a prescindere dal colore politico dell’Amministrazione comunale, perchè ciò che accade in una famiglia in cui esiste la disperazione della sopravvivenza non è senza riflesso per tutti gli altri attori di una comunità territoriale piccola come la nostra; i problemi di una famiglia sono anche dell’intera comunità, e solo le società che mantengono ferma questa verità e che, quindi, si preoccupano del prossimo, sono capaci di affrontare le sfide e sopravvivere”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close