News dal Molise

Lilt, consegnate 700 tute e 500 mascherine a medici e infermieri degli ospedali di Campobasso e Termoli

Consegnato nella giornata di oggi alla Asrem il materiale acquistato grazie alla sottoscrizione per la Terapia Intensiva e i reparti ospedalieri più esposti, promossa dalla LILT Campobasso, dall’associazione #Molisenocovid (dipendenti ed ex-dipendenti Asrem) e con la partecipazione del Gruppo Seniores Fiat Ugaf di Termoli.

“La nostra battaglia – ha affermato la presidente della LILT CB, Milena Franchella – contro il Coronavirus continua: ne sono certa, tutti insieme ce la faremo! Oggi siamo felici di darvi i risultati che abbiamo  raggiunto anche grazie al vostro aiuto”.

Alla sottoscrizione hanno aderito 68 persone e sono stati raccolti cinquemila euro. La cifra è stata destinata, su specifica indicazione degli stessi operatori sanitari che operano presso la Terapia Intensiva e gli altri presidi ospedalieri, all’acquisto di Dispositivi di Protezione Individuali per combattere il COVID 19. In particolare sono state espressamente richieste le tute di protezione in Tyvek con cappuccio ed elastico a polsi e caviglie idonee alla protezione al rischio biologico e le mascherine FFP3, FFP2 e chirurgiche.

E così con i fondi fin qui raccolti sono state acquistate 700 tute e 500 mascherine in grado di assicurare una maggiore protezione individuale a medici, infermieri e operatori socio sanitari che hanno già fatto e continuano a fare un prezioso lavoro per fronteggiare l’emergenza sanitaria e curare le persone.

Le prime tute, che si sono dimostrate essenziali per la protezione degli operatori sanitari, sono state donate da alcune aziende locali: la ditta VIBAC ha donato le prime 35 tute inviate immediatamente alla Terapia Intensiva di Campobasso, la ditta FIS ha donato 100 tute già inviate metà alla Terapia Intensiva di Campobasso e metà ai reparti più esposti del San Timoteo di Termoli, la ditta Irrigazione Molise ha donato 6 visiere di protezione consegnate al nosocomio termolese. Oggi completiamo la consegna dei DPI acquistati con i fondi raccolti.

Ma la LILT Campobasso ha anche attivato una sottoscrizione tra soci e volontari per la donazione di generi alimentari. E così 10 soci hanno raccolto mille euro con cui sono stati acquistati generi alimentari donati alla Caritas della Parrocchia di San Pietro e Paolo di Termoli che ha eseguito la distribuzione. Inoltre la sede centrale della LILT ci ha permesso di donare 120 bottiglie di olio extravergine di oliva (simbolo del vivere sano della LILT) preparate per la manifestazione nazionale della “Settimana della prevenzione” prevista per fine marzo ed annullata a seguito delle disposizioni governative di distanziamento, inoltre la società Saepinia ha messo inoltre a disposizione un intero bancale di acqua minerale.

La LILT Campobasso, oltre a ringraziare tutti coloro che già hanno partecipato alla sottoscrizione, ricorda che la raccolta fondi andrà avanti fino a quando il Coronavirus sarà definitivamente sconfitto.

Per partecipare alla sottoscrizione: IBAN  IT67J0542441130000000010840 (Banca Popolare di Bari).

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close