Moulin: il poeta del pastello”, in tantissimi a Piazzetta Palombo per l’evento di ‘Serate d’Agosto… a Campobasso’

1In tantissimi ieri sera, venerdì 4 agosto a Piazzetta Palombo, per la proiezione del docu-film “Moulin: il poeta del pastello”, del regista Pierluigi Giorgio. L’evento promosso in occasione del cartellone estivo di Palazzo San Giorgio, Assessorato alla Cultura, è stato curato dall’Associazione Culturale ‘INCAS’. 

Presente per l’occasione lo stesso regista che ha introdotto ai presenti il tema della pellicola. Oltre al primo cittadino anche l’assessore alla Cultura del Comune di Campobasso, Emma de Capoa.

“Sono felice che gli eventi stiano riscuotendo un’ottima cornice di pubblico – le parole della de Capoa – e anche Piazzetta Palombo ha offerto un bel colpo d’occhio. ‘Serate d’Agosto… a Campobasso’ proseguirà con altri eventi per tutti i gusti e sono sicura che i cittadini seguiranno quanto offerto dall’amministrazione comunale per questo caldo mese estivo”.

Il docu-film, andato in scena ieri sera nella suggestiva Piazzetta Palombo, racconta la vita di un artista, Charles Lucien Moulin, nato in Francia a Lille nel 1869, che visse anche in Molise e morì a Isernia il 21 marzo 1960. Il pittore decise di vivere in Molise, cercando la propria ispirazione sul Monte Marrone, in un eremo costruito dallo stesso Moulin. Il regista Pierluigi Giorgio ripercorre la vita di Charles Lucien Moulin, ricostruendo la sua permanenza a Castelnuovo di Rocchetta a Volturno.

Pierluigi Giorgio è regista, narratore e interprete di Charles Lucien Moulin nel paesaggio delle Mainarde, reso suggestivo dalla fotografia di William Mussini. Giorgio ha raccolto per più di sette anni materiale sulla vita di Moulin in Molise e fuori regione, fotografando e scrivendo articoli. Ha già girato in zona svariati filmati trasmessi su rete nazionale e internazionale. Grazie ad un documentario, nel 1990 si è attivato per la ricostruzione del “rifugio Moulin” su Monte Marrone, dove si è ritirato per circa un mese: capanna rurale riattata ultimamente dall’Amministrazione comunale di Rocchetta al Volturno. Nel 1993 si è anche interessato al recupero e alla valorizzazione dell’antica tradizione del “Cervo” di Castelnuovo al Volturno girando inoltre un documentario (trasmesso da Rai International anche all’estero) sulle valenze del rito di fertilità, creando interesse tra studiosi e antropologi ed un ponte di scambio e gemellaggio con le maschere sarde.

Direzione della fotografia e montaggio: a cura di William Mussini (con i suoi “corti” vincitore in qualità d’autore e regista di svariati premi). Le riprese sono state particolarmente impegnative per le ambientazioni montane e le numerose scene “ricostruite e non”.

Intanto domani, domenica 6 agosto 2017, a Santo Stefano, dalle ore 13 alle 15, a cura della Pro Loco di Santo Stefano, si terrà l’accoglienza del gruppo di partecipanti a ‘Cammina, Molise!’, di passaggio proprio nella frazione del capoluogo molisano.

Martedì 8 agosto, invece, è in programma la seconda edizione di ‘Campobasso CaStellare’, che si terrà al Castello Monforte alle ore 20,45. Il tema centrale riguarderà la Luna e alcuni corpi celesti della nostra Galassia e l’evento si configura come spettacolo di scienza e poesia, con lo scienziato Dario Mancini e l’attore Francesco Vitale. ‘Campobasso CaStellare’ è organizzato dal Comune di Campobasso, Assessorato alla Cultura, in collaborazione con le Associazioni Incas, Incima, Cultura Sviluppo&Innovazione e con il patrocinio della Provincia di Campobasso.

 

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close