Napolincanto, l’Unitre chiude l’anno accademico al cinema Sant’Antonio di Termoli

L’Unitre, università delle tre età, come di consueto chiuderà l’anno accademico con un evento gratuito rivolto a tutta la cittadinanza: lo spettacolo teatrale del trio Napolincanto. L’appuntamento è per giovedì 5, presso il cinema Sant’Antonio alle ore 20,30.

La rappresentazione, ideata e interpretata da Gianni Aversano, accompagnato da Michele De Martino al mandolino e Paolo Propoli alla chitarra, recupera macchiette esilaranti e canti tipici napoletani, alternati da tristi intermezzi nello stile della tradizione teatrale partenopea.

L’associazione, che si adopera sul territorio per promuovere socializzazione e cultura, ha scelto per quest’anno un artista che già si è esibito a Termoli due anni fa, riscuotendo un notevole successo di critica e di pubblico.

Gianni Aversano è uno studioso e un cultore dell’arte napoletana, autore di diversi testi teatrali, recuperati attraverso una rigorosa ricerca filologica dei testi e delle fonti musicali.

“E allora? Guarda e stupisci!” è il singolare titolo scelto per questo spettacolo che racconta di innamorati incantati di fronte alla bellezza della natura, di strani briganti che lottano per la libertà, di goffi personaggi vittime di donne crudeli. Da Pergolesi a Donizetti, dalla poesia di fine Ottocento fino alla odierna musica nel cemento di Enzo Avitabile, dalla maschera di Pulcinella al ridicolo Ciccio Formaggio. Si canta, si piange, si ride, si balla e si esce infine sorpresi dalla leggerezza mai banale che ha veicolato una cultura così gravida di significato e di bellezza.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close