Nel capoluogo molisano la 59^ Charter del Lions Club Campobasso e la 39^ del gruppo di Bojano

lions clubSi è svolta, alla presenza delle Autorità Lionistiche Distrettuali, Civili e Militari, la 59^ Charter del Lions Club Campobasso, che ha condiviso la propria annuale cerimonia con gli amici del Lions Club Bojano, che hanno celebrato la loro 39^ Charter.

I lavori si sono aperti con gli interventi del senatore Roberto Ruta e del sindaco e Presidente della Provincia di Campobasso, Antonio Battista, quindi, sono proseguiti con la Cerimonia, sempre emozionante, d’ingresso dei nuovi Soci nei Lions Club di Campobasso e di Bojano.

Nel Lions Club di Campobasso hanno fatto il loro ingresso Claudio Gianfelice e i tre, già Leo, Alberto Settembrini, Luana Mancini e Valerio Palange, mentre nel Lions Club Bojano hanno fatto il loro ingresso Alessandro Mosca, Milena Mainolfi e Maria Giuseppa Serio.

Come sempre la Charter rappresenta la celebrazione di un anno di impegno e di servizio per la Comunità alla luce di un sano sentimento di Amicizia tra i Soci e nel rispetto del codice Etico Lionistico.

Il Presidente del LC Bojano, Demetrio Di Fonzo, ha ringraziato i soci ed in particolare la Presidente di Zona, Carmen D’Amico, che con il suo impegno, generoso e costante, è riuscita a creare gli stimoli per rigenerare l’entusiasmo e l’orgoglio nel Club.

Il Presidente Francesco Ferrauto ha voluto evidenziare come il Lions Club Campobasso, senza eccedere nell’apparire, ha saputo realizzare e concretizzare il proprio impegno al Servizio delle necessità rappresentate dal Distretto e dalla Direzione Nazionale ed Internazionale, pur mantenendo il suo Servizio per la Comunità del proprio territorio, concretizzatosi anche con la stipula di Protocolli d’intesa con diversi Istituti Scolastici e proprio dinnazi a al Governatore ne è stato sottoscritto un’altro con l’I.S. “G. Barone” di Baranello, rappresentato dalla Dirigente Scolastica, Carla Quaranta.

Certamente, il dramma del Terremoto che ha colpito proprio i territori del Distretto Lions ha condizionato e richiesto la concentrazione dei Club per aiutare le popolazioni in grave difficoltà e il Lions Club Campobasso ha dato il proprio contributo.

“L’anima del Club sono i Soci, persone speciali che ho l’onore di rappresentare e che insieme stabiliscono le azioni da compiere, il Lions Club Campobasso è un Noi ma un Io, come di ha insegnato il nostro Eolo Ruta, da soli si puo’ arrivare primi in una competizione, insieme si arriva lontano e si può  costruire un mondo migliore”, ha concluso il presidente Francesco Ferrauto.

Il Governatore Marcello Dassori ha voluto riprendere le parole del Presidente del LC Campobasso, Francesco Ferrauto, ed ha voluto ricordare il Governatore Eolo Ruta con il suo motto “Dall’Io al Noi”, molto vicino al Suo “Noi viviamo negli altri”.

Ha poi proseguito evidenziando l’unità dei Soci del Lions Club Campobasso che hanno il merito di aver dato vita ad un Leo Club di cui si prende cura e che tiene ben vicino a se’ lasciando crescere i nuovi Lions, ha apprezzato anche la capacita’ di condivisione e di Amicizia dei Lions Club di Campobasso e Bojano che hanno rinunciato ad uno spazio tutto per loro per condividere le loro Charter, con un esemplare spirito Lionistico.

Inoltre, il Governatore Dassori, ha ricordato che il Distretto Lions 108 A ha saputo creare un ponte positivo con l’Africa costruendo a Wolisso, in Etipopia, un Villaggio con una Scuola e un Alloggio per 1000 bimbi che li’ si istruiscono e impareranno ad essere uomini liberi. Ha rappresentato la necessita’ di costruire anche una Clinica Medica per realizzare la quale il Distretto sta gia’ raccogliendo i fondi e il Leo Club di Campobasso ha voluto consegnargli un contributo proveniente da una loro iniziativa.

La serata è proseguita con una Conviviale nella quale i Lions hanno potuto trascorrere alcune ora in amicizia pensando già all’impegno successivo, infatti, all’indomani dell’incontro al Teatro Savoia è andata in scena la commedia di Edoardo De Filippo “Sogno di una notte di mezza sbornia”, interpretata dalla compagnia ‘I Malriusciti’.

L’iniziativa, prima di un ciclo d’incontri che termineranno il 1° giugno, è stata organizzata dall’ADMO Molise ed è stata patrocinata anche dal Lions Club Campobasso che ha, grazie al suo socio Eugenio Astore, un impegno costante per sostenere questo importante Service.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close