Palazzo San Giorgio, manca il numero legale. Il Polo civico: “La maggioranza non tiene sui debiti fuori bilancio”

Da sinistra: Perretta, Pilone, Cancellario e Scasserra. Nella foto in home anche Tramontano
Da sinistra: Perretta, Pilone, Cancellario e Scasserra. Nella foto in home anche Tramontano

“La maggioranza non tiene sui debiti fuori bilancio”, così i consiglieri comunali di opposizione a Palazzo San Giorgio Pilone, Coralbo, Scasserra, Cancellario e Tramontano, hanno voluto evidenziare la battuta d’arresto che questa mattina, lunedì 29 dicembre, si è avuta in Consiglio da parte della maggioranza Battista sui debiti fuori bilancio.L’assemblea è stata, infatti, sciolta per la mancanza del numero legale.

“Nonostante il Consiglio Comunale sia regolarmente iniziato, anche grazie alla presenza in aula dell’opposizione – fanno sapere ancora dal Polo Civico – al momento in cui c’era la necessità da parte dei consiglieri di maggioranza di assumersi la responsabilità del voto, sul quarto provvedimento è venuto meno il sostegno di diversi consiglieri di centrosinistra all’assessore Sabusco e al sindaco Battista”.
La coalizione civica continua specificando come si sia “trattato di sette provvedimenti inerenti debiti fuori bilancio, per un totale di circa un milione e centomila euro che il Comune dovrà riconoscere a seguito di sentenze passate in giudicato, ovvero di probabili e presunte inadempienze da parte della struttura comunale”.

Dalle fila dell’opposizione ribadiscono anche come “in realtà il pieno sostegno alla giunta sia mancato in tutti i provvedimenti” e come “solo per senso di responsabilità l’opposizione ha inteso mantenere i numeri per le prime fasi del Consiglio, sperando in altrettanta correttezza e dovere istituzionale da parte dei colleghi di centrosinistra” che però è mancato.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close