Pd, la segreteria in azione contro il consumo di suolo, per il Parco del Matese e per l’abrogazione del ‘listino’

Micaela Fanelli
Micaela Fanelli

Massima attenzione al consumo del suolo e alla prevenzione del dissesto idrogeologico; piena condivisione e appoggio alla road map di Legambiente sull’istituzione del Parco del Matese; proposta, sul tema della legge elettorale, di abrogazione del listino maggioritario e della tutela della rappresentatività territoriale. Questi i temi-chiave trattati in maniera ampia e approfondita ieri dalla Segreteria regionale del Partito Democratico che è tornata a riunirsi nel giro di pochissimi giorni nella sede in via Ferrari a Campobasso.

Dopo la lunga e costruttiva discussione della scorsa settimana sui temi di attualità politica nazionale e locale, con apprezzati interventi di qualità da parte di tutti i membri della Segreteria, che insieme al presidente della Regione Paolo Frattura ha portato alla sottoscrizione di un chiarissimo documento congiunto di azione contro le trivellazioni, la Segreteria regionale del Pd ha ribadito il proprio impegno in supporto al governo regionale anche in vista dei confronti previsti con gli altri partiti della coalizione di centrosinistra.

In questa direzione, il segretario Fanelli insieme ai membri della Segreteria ha sottoposto, affinché venga valutato in vista del Consiglio regionale di oggi, un ordine del giorno contro le trivellazioni, raccogliendo la massima sensibilità dei consiglieri del centrosinistra interpellati.

I temi dell’ambiente hanno caratterizzato anche la Segreteria di ieri sera con una proposta condivisa all’unanimità che prevede l’istituzione di una legge regionale contro il consumo di suolo, sulla scia di quella recentemente approvata dalla Toscana, che regolamenti le infrastrutture e ponga un argine serio agli abusi sul territorio. Questo soprattutto alla luce dell’ultima analisi di Legambiente e Protezione civile, che certifica il Molise come regione al 100% di rischio idrogeologico. Partirà l’organizzazione dei lavori sin da lunedì prossimo, quando è previsto un aggiornamento della stessa segreteria col capogruppo consigliare del Pd. A seguire, con il Presidente della competente commissione consiliare. D’altronde, i contrasti fra regioni e governo sul dissesto idrogeologico hanno poco senso se ognuno non fa la propria parte. Oggi serve un grande piano di investimenti, di cui possano godere anche i Comuni, escludendo le relative somme dal patto di stabilità.

Inoltre, la Segreteria Pd ha sostenuto con forza e decisione i passaggi sull’istituzione del Parco del Matese, per tutelare un’area di grande interesse naturalistico, storico e culturale. Un parco quale motore di sviluppo sostenibile della comunità matesina nell’ottica del turismo invernale ed estivo, dell’agricoltura biologica e di qualità. Fortemente auspicabile è l’istituzione del parco nazionale, che resta l’opzione migliore, ma bene anche andare da subito ad un primo step, come ha fatto la regione Campania, istituendo sul nostro territorio il parco regionale. Perfettamente condivisa la road map definita al riguardo da Legambiente Molise che sta attivando un’ampia mobilitazione sul tema a partire dalle popolazioni interessate e relative amministrazioni. Prime depositarie delle volontà riguardanti il futuro della propria aria. In quest’ottica, la Segreteria ha rinnovato la propria determinazione a favorire la buona politica “dal basso” attraverso la promozione di attività territoriali con i circoli del PD coinvolgendo cittadini comuni, la base del partito, i militanti e i simpatizzanti. A Bojano infatti il circolo Pd è stato molto attivo nella battaglia riguardante le biomasse e verrà di nuovo coinvolto nella prossima attività di scuola di formazione del partito, in programma per dicembre. Si terrà nella città matesina il prossimo incontro dei giovani del partito sulla finanza degli enti locali.

Infine, è stata affrontata la riforma della legge elettorale regionale. A tal riguardo la Segreteria Pd ha invitato tutti (organi di partito, rappresentanti istituzionali regionali e ogni esponente del Partito Democratico e del Centrosinistra), interpreti di quei processi di cambiamento che i cittadini chiedono, a una fase di confronto e discussione sul tema. La Segreteria Pd lavora a una nuova legge elettorale regionale che rafforzi la rappresentanza e garantisca la governabilità. La proposta della Segreteria prevede l’eliminazione del listino maggioritario per ridare il dovuto valore al voto dei cittadini, i quali potranno in questo modo eleggere tutti i consiglieri regionali senza più essere scavalcati dalle scelte dei partiti. Per rafforzare la voce degli elettori, la Segreteria PD, esprimendo la totale fiducia nei principi democratici, ritiene anche che vada riequilibrata la rappresentanza territoriale, esattamente in base alla popolazione, tra la provincia di Campobasso e quella di Isernia, quest’ultima oggi penalizzata da un meccanismo elettorale che va modificato.

Infine, si sostiene con forza l’area di crisi, seguendo l’impegno delle istituzioni e rafforzando con ogni azione al riguardo, nella convinzione che gli interventi di politica industriale siano compatibili con la tutela e valorizzazione ambientale.

Si dà pieno mandato al segretario Fanelli di sostenere questi contenuti e la linea politica nelle relative sedi di confronto.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close