Più di 200 lavoratori e studenti molisani a Roma per manifestare contro la ‘Buona Scuola’ di Renzi

sciopero scuola iserniaIn piazza, il 5 maggio, tutti FLC CGIL, CISL, UIL, Snals  e Gilda, uniti contro la ‘Buona Scuola’di Renzi.Oltre 200 lavoratori e studenti molisani giunti a Roma con la FLC CGIL Molise, insieme a quelli portati dalle altre OO.SS, hanno manifestato da piazza della Repubblica a piazza del  Popolo, uniti contro un DDL che viola i principi costituzionali, disegnando una scuola gerarchizzata ed aziendalista, in cui si propone  l’uomo solo al comando, con lo svilimento degli organi collegiali  e dando, così,  un colpo mortale alla scuola dell’autonomia. La scuola è il luogo di incontro delle diversità, dei mille colori, del pluralismo e della democrazia.

Il governo prenda atto della straordinaria mobilitazione del mondo della scuola, faccia subito un decreto per stabilizzare i precari e apra il confronto con  le OO.SS. per rinnovare i contratti e per disegnare una vera riforma. Lo sciopero ha dimostrato che questo governo non ha il consenso del mondo della scuola.

Se non si darà ascolto alle richieste che hanno rappresentato la piattaforma della mobilitazione, non ci si fermerà; si andrà avanti con ulteriori forme di lotta e mobilitazione.

In gioco c’è il futuro dell’istruzione pubblica nel Paese.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

Close