Polstrada, scongiurare il rischio chiusura del distaccamento di Termoli e Larino. Approvata a Palazzo Magno la mozione di Simona Contucci

contucci simona
Il consigliere provinciale Simona Contucci

È stata discussa e approvata, nell’ambito dell’ultimo Consiglio provinciale di Campobasso, la mozione a firma della consigliera Simona Contucci tesa ad “impegnare il presidente della Giunta provinciale a mettere in campo, per quanto di sua competenza, azioni utili a scongiurare il rischio di chiusura del distaccamento della Polizia stradale di Larino e Termoli salvaguardando, così, i livelli di sicurezza della provincia di Campobasso”.

“Il distaccamento della Polizia Stradale – ha dichiarato la  Contucci – garantisce, all’intera area del circondario di Larino, un presidio efficace per il controllo e per il pattugliamento delle strade. In un quadro generale in cui – ha continuato – esiste un reale problema di carenza di personale nella provincia di Campobasso e un’insufficienza di mezzi e risorse, strumenti indispensabili a garantire livelli ottimali di sicurezza per i cittadini, vanno ora ad inserirsi le operazioni di razionalizzazione economica della spesa pubblica e una revisione della distribuzione della presenza delle forze dell’ordine da parte del competente Ministero dell’Interno che interessano proprio il distaccamento di Larino. Vi sono poi situazioni che evidenziano gravi difficoltà, ne è un esempio il territorio della fascia adriatica, la cui sicurezza è affidata ai pochi operatori del Commissariato di Termoli, evidentemente in affanno rispetto al crescente numero di attività illecite che si verificano soprattutto durante i periodi estivi. La chiusura del distaccamento di Larino andrebbe a ledere l’esigenza di sicurezza dei cittadini che perderebbero un forte punto di riferimento.
“Sul tema – ha proseguito l’esponente di palazzo Magno –  già il Comune di Larino, e il Consiglio regionale hanno approvato all’unanimità atti intesi alla salvaguardia del presidio, oggi più che mai necessario, anche per via dei flussi di profughi che necessitano di un maggiore controllo del territorio e in previsione della imminente attivazione del centro Hub di San Giuliano. Ecco allora che, nella convinzione che attraverso l’unione delle forze sia più facile raggiungere gli obiettivi –  ha concluso la Contucci – era necessario che anche la Provincia di Campobasso adottasse misure in tal senso al fine di salvaguardare del territorio e della sicurezza dei cittadini”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close