News dal Molise

Poste, sindacati sul piede di guerra e il 2 e 3 giugno molti uffici resteranno chiusi

Slc Cgil e Uil Poste proclamano lo sciopero. "Basta razionalizzazioni che penalizzano il territorio"

Le segreterie regionali del Molise della Slc Cgil e della Uil Poste hanno proclamato per venerdì 1° giugno 2018 lo sciopero generale di tutto il personale applicato negli Uffici Postali.
Questo significa che, alla luce delle festività del 2 e 3 giugno, molti uffici rimarranno chiusi per tre giorni consecutivi creando non pochi disagi a tutti i clienti di Poste Italiane.

“E’ sicuramente qualcosa di doloroso che mortifica, in primis noi, – fanno sapere le sigle sindacali che hanno indetto l’agitazione – ma sta anche a significare quanto drammatica sia oramai la situazione che interessa i servizi offerti da Poste Italiane in Molise. Ad iniziare dalle perenni e non più sopportabili razionalizzazioni, razionalizzazioni che penalizzano le zone interne e montane, per finire alle condizioni di lavoro, assolutamente non in regola con le norme contrattuali e che interessano la maggior parte dei dipendenti applicati negli uffici aperti al pubblico”.

Per illustrare nel dettaglio i motivi della protesta, mercoledì 30 giugno alle 9.30, nella sede della Uil Molise, in via Crispi a Campobasso, i sindacati hanno convocato un apposito incontro con la stampa. Saranno presenti la segretaria generale Uil Molise, Tecla Boccardo, il segretario confederale Cgil Molise, Franco Spina, il segretario generale Uil poste Molise, Aniello Pascarelli, e Mimmo Fiocca, segretario regionale Slc Cgil Molise.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close