Santa Croce di Magliano, D’Ambrosio detta le priorità su cui lavorare con una squadra molto al femminile

Un momento del confronto

Depuratore, scuola e raccolta differenziata. Il nuovo sindaco di Santa Croce di Magliano, Donato D’Ambrosio, detta le priorità su cui lavorare.

Nella nota stampa, con la quale ringrazia gli elettori, D’Ambrosio ha affermato: “Chiedo scusa per il ritardo, ma dal 27 è iniziata la full immersion di quella che sarà la vera  sfida da vincere insieme. Può sembrare strano, ma non ho avuto cinque minuti per fare una corretta analisi post elettorale e,soprattutto ringraziare personalmente i nostri elettori. 938,856,684,400…tutti potevano vincere ed attuare il proprio programma. Con 4 liste l’esito era incerto,inoltre, nei piccoli comuni dove non è previsto il ballottaggio,si possono vincere le elezioni anche solo per un voto,e sottolineo un voto.

Inutile e banale fermarsi e leggere i numeri affermando che i 938 voti di Patto Democratico non rappresentano la maggioranza degli elettori:se sommiamo i voti delle liste di opposizione,sarebbe un’analisi facile,ma demagogica.

La lettura è, e deve essere un’altra: Patto Democratico vince, perché 82 elettori in più,rispetto alla seconda lista,hanno creduto e credono in questo progetto e,in questa proposta.

Mettiamo in chiaro subito una cosa: gli elettori e i candidati di Patto Democratico meritano rispetto,esattamente come quelli delle altre liste. Non esistono i buoni e i cattivi,gli onesti e i corrotti, i liberi e i prigionieri, in quanto in merito avrei tanto da dire e,siccome non ho ceduto alle provocazioni della campagna elettorale,certamente non lo farò durante la vita amministrativa.

Depuratore,scuola,raccolta differenziata,ordinaria amministrazione etc…sono problemi della comunità intera,pertanto saremo la maggioranza di tutti, esattamente come le minoranze rappresenteranno anche i nostri elettori.

La nostra è stata una campagna elettorale dai toni bassi,in quanto riteniamo che non serve litigare o calunniare per esprimere le proprie idee o per cercare di dare una soluzione ai nostri cittadini.

Conseguentemente,questo modo di fare,resterà tale anche nei prossimi 5 anni dove tenderemo la mano al dialogo costruttivo, non solo nei confronti dell’opposizione, ma soprattutto verso i cittadini.

Inoltre, voglio ricordare che Patto Democratico era composto da un 50% di quota rosa e la sorte ha voluto che questa percentuale restasse invariata anche dopo l’esito delle elezioni,anzi è cresciuta dopo aver nominato la giunta,formata da 3 donne e 2 uomini. Questo rappresenta una novità assoluta per la nostra comunità. Un primato è stato raggiunto:quello della maggioranza della quota rosa in giunta.

Di seguito la giunta dell’amministrazione D’Ambrosio(con delega al personale e bilancio): Maria Florio(vice sindaco con delega alle attività produttive,agricoltura e commercio) Nicolangelo Licursi (con delega Cultura-Sport-turismo); Marisarosaria Di Stefano (con delega alle politiche Sociali-Sanità); Marilisa Giordano (con delega all’ambiente e al patrimonio).

Inoltre è stata assegnata la delega speciale ai LLP-Urbanistica e Ricostruzione al consigliere Liberatore. Cari concittadini,la strada è lunga e tortuosa,dobbiamo ricostruire il tessuto sociale della nostra comunità,serve il contributo di tutti. La vera sfida inizia ORA! Presto che è tardi! #tiportoviaconme”.

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close