News dal Molise

Toma sui fondi europei di ritorno da Bruxelles: “Il Molise rivendica risorse e rispetto”

Conclusa la tre giorni di appuntamenti a Bruxelles per il presidente della Giunta regionale del Molise, Donato Toma. La visita istituzionale si è aperta lunedì con un incontro, cordiale e proficuo, con  l’ambasciatore Maurizio Massari, rappresentante permanente presso l’Unione europea.

Gli incontri successivi hanno posto al centro dell’agenda l’approfondimento di strumenti finanziari sia a sostegno dell’imprenditoria e delle startup molisane, sia per incentivare l’attrattività territoriale e l’internazionalizzazione.

Tra gli altri appuntamenti cui ha preso parte il presidente Toma, si segnalano il ristretto seminario di studi sulla politica estera dell’UE, organizzato da Ambrosetti, che ha visto la partecipazione della vicepresidente della Commissione europea, Federica Mogherini, e l’incontro con una delegazione di funzionari e imprenditori molisani che vivono in Belgio presso la sede di rappresentanza della Regione Molise a Bruxelles.

Particolare interesse è stato riservato anche al consolidamento del ruolo del Molise nell’ambito della cooperazione transfrontaliera, in particolare nell’area adriatico-ionica, che per il nostro territorio riveste un’ importanza strategica.

Ho voluto fortemente che la mia prima missione istituzionale internazionale avvenisse a Bruxelles – ha detto il presidente Toma – perché, simbolicamente e sostanzialmente, è da qui che il Molise deve riconquistare autorevolezza e ottenere riconoscimenti importanti. In tutti gli appuntamenti ho ribadito la necessità di velocizzare le procedure di erogazione dei finanziamenti dovuti al nostro territorio e di lavorare in sinergia per renderci più attrattivi, partendo dalla riduzione del gap infrastrutturale. È in questo modo che si creano sviluppo e lavoro. Tornerò a Bruxelles periodicamente per verificare l’effettivo stato di avanzamento delle nostre richieste e per rivendicare risorse e rispetto. Nell’interesse del Molise e dei molisani rafforzeremo ulteriormente la nostra presenza in questa città, che è il cuore dell’UE. Per questo rilanceremo le attività della nostra sede di rappresentanza, che deve fungere a tutti gli effetti da ambasciata della nostra regione in Europa, la Molise House, nelle cui attività coinvolgeremo i nostri imprenditori, funzionari e studenti”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close