Truffe online, le denunce della Polizia Postale

Accesso abusivo a un sistema informatico, detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici e frode informatica sono i reati ai quali dovranno rispondere due donne residenti nelle province di Napoli e Salerno, denunciate dal personale della Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Molise.

Le responsabili, presumibilmente in concorso con altre persone ancora da identificare, sono state individuate a seguito di indagini  seguite  dalle denunce di due cittadini che avevano verificato degli ammanchi di denaro dalle rispettive carte di credito a seguito di numerose operazioni di addebito non riconosciute.

Gli investigatori hanno accertato che le indagate, dopo essersi procurate i codici d’accesso delle carte di credito intestate alle vittime, carpiti in modo fraudolento, li avevano illecitamente utilizzati per effettuare scommesse online su conti gioco intestati a loro o ad alcuni prestanomi,  al fine di beneficiare dei relativi proventi. Le vincite ottenute, venivano poi fatte transitare  su ulteriori carte di credito per renderne difficile l’individuazione.

Denunciato per truffa dalla Polizia Postale anche un 40enne residente nella provincia di Roma.  L’uomo dopo aver postato un’inserzione relativa alla vendita di una macchina fotografica su un sito internet, aveva ricevuto il corrispettivo pattuito tramite bonifico bancario senza inviare la merce.

 Una denuncia a piede libero è, infine, partita anche nei confronti di una persona residente nella provincia di Campobasso per indebito utilizzo di carta di credito.

 

 

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close