Politica

Parola agli elettori: il Molise sotto i riflettori nazionali. Alle 12 affluenza al 15,17%

Alle 12 di oggi, domenica 22 aprile, in Molise ha votato poco più del 15% degli aventi diritto. Il 15,17% per l’esattezza. I seggi resteranno aperti fino alle 23 di questa sera. Riflettori nazionali sulla ventesima regione d’Italia, chiamata al rinnovo del Consiglio regionale e all’elezione del nuovo presidente.

Dei quattro candidati alla carica di governatore, il primo a recarsi alle urne, questa mattina, è stato Agostino Di Giacomo, in campo con CasaPound. Di Giacomo ha votato al seggio 3 di Roccaravindola, intorno alle 11.

Poco dopo, alle 12.08 ad Agnone, è stata la volta del candidato dei Cinque Stelle, Andrea Greco.

Poco più tardi si reca alle urne anche il candidato di centrodestra, Donato Toma, unico dei quattro a votare a Campobasso. Intorno alle 12.30 Toma arriva nel seggio di via Goriza, sezione 10, insieme alla moglie e ai figli.

A Isernia, intorno alle 13, nel seggio del Tribunale, ha espresso la propria preferenza, Carlo Veneziale, ex assessore della giunta Frattura e candidato del centrosinistra.

Vota al seggio della D’Ovidio il presidente uscente, Paolo Frattura. In tarda mattinata alle urne anche il sindaco di Campobasso, Antonio Battista.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close