Sport

Calcio a 5 serie B, Cln Cus Molise nella storia. Il team molisano alla final eight di Coppa Italia

CLN CUS MOLISE – LUCREZIA 3-2 (primo tempo 1-1)

Cln Cus Molise: Roman, Madonna, M. Pietrangelo, Di Stefano, Campanella, Cioccia, Cavaliere, Verlengia, Marro, Everton, Ferrante, Barichello. All. Sanginario.

Lucrezia: Corvatta, Severi, Boiani, Maltoni, Marinelli, Polidori, Vitale, Cecchini, Burcul, Zago, Skibola, Cianni. All. Osimani.

Arbitri: Ponzano di Termoli e D’Addato di Verona. Cronometrista: Del Rosso di Campobasso.

Marcatori: Barichello, Skibola pt; Campanella, Cioccia, Corvatta st.

Note: ammoniti Everton, Barichello, Corvatta, Severi, Skibola.

Il Circolo La Nebbia Cus Molise batte 3-2 il Lucrezia al Palaunimol, accede alle final eight di Coppa Italia e scrive una pagina indelebile nella storia del futsal. Tra l’altro il club biancorosso si candida ad ospitare la kermesse tricolore in programma dall’8 al 10 marzo 2019. Quello di ieri è stato un pomeriggio dal sapore speciale per la squadra di Marco Sanginario che ancora una volta, contro la capolista del girone D, ha confermato le sue grandi qualità andando a vincere una partita con il cuore e con i denti mettendo in campo entusiasmo, tecnica, polmoni ed esperienza, quella garantita dai giocatori più esperti del gruppo.

Pronti via e dopo una fase di studio ci pensa Barichello a sbloccare il match con un bolide che si insacca alle spalle dell’incolpevole Corvatta. Lo stesso numero uno marchigiano si supera sulla conclusione di Ferrante e devia in corner. La risposta del Lucrezia è affidata a Skibola, Roman con un guizzo felino evita la capitolazione. Dopo una conclusione di Cioccia in diagonale, deviata dall’estremo ospite, la formazione di Osimani trova il pari in contropiede con la finalizzazione di Skibola. Il Cln Cus Molise incassato il gol si riorganizza e si fa vedere con un tiro di Ferrante, Corvatta c’è. Il match è piacevole, Campanella vede nello spazio Di Stefano, Corvatta è sempre presente. Sull’altra sponda è Roman ad ipnotizzare per ben due volte Burcul. Tocca poi a Barichello salire in cattedra. Il brasiliano prima saggia i riflessi di Corvatta e poi va a scheggiare il palo con una bomba. Il primo tempo si chiude con una conclusione di Burcul parata da Roman.

La ripresa si apre con un tiro di Barichello disinnescato da Corvatta in angolo. Ci prova poi per ben due volte Di Stefano ma non trova il bersaglio grosso. Il Lucrezia si difende con ordine e quando può affonda i colpi. E’ Skibola a far valere la sua fisicità e a concludere, Roman cala la saracinesca. Il Cln Cus Molise vuole il vantaggio e si fa vedere con un’azione insistita di Ferrante, Corvatta gli nega la gioia del gol. Poco più tardi lo stesso giocatore di Sanginario va a colpire il palo. Il gol è nell’aria e arriva grazie a Campanella che sfrutta un bell’assist di Everton e fa 2-1. I locali hanno poi la chance per il tris ma Corvatta chiude su Ferrante.

Ancora locali vicini al gol con Di Stefano che corregge di esterno un rinvio del portiere Roman, la sfera si spegne di un soffio al lato. Il Lucrezia ha la grande chance per impattare con il solito Skibola ma la sua conclusione colpisce entrambi i pali della porta di Roman e poi torna tra le braccia del portiere di casa. Il Lucrezia gioca la carta del portiere di movimento (lo stesso Corvatta) quando mancano 3’30”.

Il Cln Cus Molise ne approfitta per calare il tris con il bravo Cioccia che a porta sguarnita manda in visibilio il pubblico del Palaunimol.

Tocca poi a Ferrante sfiorare il poker con palla di poco fuori. A 45” dalla fine il Lucrezia accorcia le distanze con il portiere Corvatta ma non c’è più tempo. Il Cln Cus Molise è alle final eight di coppa Italia. Il Cln Cus Molise è nella storia.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close