Sport

Bocce, a Vinchiaturo ricordato Enzo Nardacchione “una persona ben voluta da tutti e sempre a disposizione della comunità”

Una grande giornata di sport, socializzazione e convivialità per ricordare, a Vinchiaturo, Enzo Nardacchione, ma anche suo padre Mario, grande giocatore di bocce.

Enzo ha lasciato il mondo terreno, tragicamente, il 5 giugno 2018. A un anno dalla grave mancanza per tutta la comunità vinchiaturese, il mondo delle bocce molisane gli ha tributato un grande ricordo.

Sedici terne, quarantotto atleti, nove società molisane rappresentate. In campo uomini e donne per il giusto tributo a un uomo che amava la famiglia e la vita.

Il Trofeo ‘Enzo Nardacchione Inno alla Vita’, che ha ricordato le doti umane e altruistiche del compianto nonno-vigile del centro alle porte di Campobasso, ha visto la vittoria di Clemente Marra, Gabriele Rocco e Andrea Russo della Bocciofila ‘La Torre’ Vinchiaturo. Al secondo posto, sconfitti in finale ai tiri al pallino, il trio termolese della Madonna delle Grazie, composto dai fratelli Roberto e Tiziano Muchetti e da Renato Mobilia.

Terza piazza per Giacomino Farrace, Nicola Fiorilli e Marcello Iadisernia dell’ABC Castelpetroso. Quarta posizione per Antonio Di Tota, Salvatore Amorosa e Michele Iacovino dell’Avis Campobasso.

Oltre duecentocinquanta persone hanno onorato la manifestazione, che avrà un suo seguito in autunno con un Trofeo Nazionale ‘Enzo Nardacchione’, come ha annunciato durante le premiazioni un emozionato Angelo Spina, Presidente della FIB Molise.

Al minuto di raccoglimento per commemorare l’amico di tutti, Enzo Nardacchione, anche il sindaco di Vinchiaturo, Luigi Valente, il quale, nel ricordare la grave perdita, ha riportato alla mente le caratteristiche di un uomo sempre disponibile, cordiale e sorridente con tutti i suoi concittadini.

Abbiamo vissuto un pomeriggio e una serata all’insegna del ricordo di un grande uomo – hanno affermato gli organizzatori della FIB Molise, della Bocciofila ‘La Torre’ e gli amici di EnzoAbbiamo riempito la piazza di Vinchiaturo, come avviene poche volte durante l’anno. E la foto finale in piazza con le mani e lo sguardo rivolto verso il cielo è stato il saluto di tutti noi a Enzo Nardacchione”.

“Un orgoglio per noi aver ricordato con un evento sportivo memorabile – ha affermato Mario Perrella, Presidente della Bocciofila ‘La Torre’ VinchiaturoCi daremo appuntamento il 5 giugno di ogni anno per rinnovare la memoria dell’amico Enzo”.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close