Sport

Serie D, i lupi tirano un sospiro di sollievo per Matteo Monti e ora riflettori sul Chieti. Per l’Agnonese primo sorriso, crisi nera per il Termoli

monti
Matteo Monti (foto sito ufficiale club)

GIUSEPPE FORMATO

La domenica di Matteo Monti: così potremmo definire la lunga giornata del 12 ottobre. Ventesimo minuto di Recanatese – Campobasso, il centrocampista del Campobasso accusa un malore in panchina, immediati i soccorsi forniti dal fisioterapista dei lupi, Domingo Marcos, e dal medico della formazione leopardiana, mentre è in arrivo un’autoambulanza da Civitanova Marche.

La partita viene subito sospesa e, successivamente, d’accordo anche la formazione marchigiana e la terna arbitrale, i giocatori non proseguono l’incontro. Tutti con il pensiero rivolto a Matteo, trasportato appena ripresa conoscenza all’ospedale di Civitanova Marche, dove la Tac ha escluso complicazioni. Ora si attende la visita neurologica, attesa per la giornata odierna, lunedì 14 ottobre 2014.

Una notte trascorsa tranquillamente e la voglia di tornare subito a Campobasso, sua terra d’adozione, dove ad attenderlo ci sono la compagna Mariaelena e la figlioletta Camilla.

“Mi sono accorto subito di non sentirmi bene – ha affermato il mediano dei lupi questa mattina, lunedì 14 ottobre – e poi sono cascato a terra. Per fortuna, soltanto un grande spavento per tutti. Ora non vedo l’ora di tornare in città, per riprendere la mia normale vita, anche perché mi sento abbastanza meglio”.

Dalla nostra redazione, l’in bocca al lupo a Matteo Monti e alla sua famiglia per una pronta guarigione e per un repentino ritorno in campo.

I tifosi del Lupo a Recanati: per la ripetizione del match, pullman gratis per i supporter
I tifosi del Lupo a Recanati: per la ripetizione del match, pullman gratis per i supporter

Il Campobasso, dunque, recupererà l’incontro del ‘Tubaldi’, così come da regolamento, mercoledì 22 ottobre, quattro giorni dopo l’anticipo satellitare del ‘Selva Piana’ contro il Chieti del fantasista molisano, Vittorio Esposito. I lupi, infatti, si proiettano al prossimo incontro con i neroverdi abruzzesi, per continuare la corsa verso la vetta della classifica. Il girone F di serie D sta delineando i suoi valori e sembra che, così come accaduto nelle ultime due annate, le marchigiane siano le squadre da battere: Maceratese e Sambenedettese su tutte, con l’outsider Matelica di bomber Pazzi (ieri, domenica 12 ottobre, autore di quattro dei sei gol con i quali i marchigiani hanno strapazzato la Fermana), club che già l’anno scorso dovette arrendersi per il salto in Lega Pro all’Ancona.

Il Campobasso vuole recitare un ruolo da protagonista e, adesso, il cammino vedrà il team di Farina affrontare il Chieti sabato 18 ottobre al ‘Selva Piana’, per rigiocare la gara di Recanati mercoledì 22 (manca ancora l’ufficialità), prima di affrontare una nuova trasferta nelle Marche, in casa del Matelica.

I riflettori, comunque, sono puntati tutti sull’anticipo satellitare di sabato 17 ottobre 2014: alle 14 i lupi affronteranno il Chieti e il club rossoblù vorrà fare bella figura di fronte alle telecamere di RaiSpor1 e, soprattutto, davanti allo sguardo di migliaia di molisani nel mondo che avranno modo di vedere la diretta.

La sesta giornata di campionato, per quel che concerne le altre due molisane del girone F di serie D, ha regalato il primo successo all’Olympia Agnonese, mentre ha confermato il trend negativo del Termoli, fanalino di coda del campionato.

I granata hanno festeggiato per la prima volta in questa stagione, grazie a un calcio di rigore trasformato da Ricamato al 92’. Tre punti preziosi contro il Fano dell’ex di turno, Andrea Sivilla, squadra diretta concorrente per la lotta alla salvezza.

“Avevamo raccolto poco fino a questo momento – le dichiarazioni di mister Giuseppe Donatelli a fine partita – e sono felice per i ragazzi, che oltre ai tre punti hanno incamerato fiducia e morale in ottica futura. Non dobbiamo cullarci sugli allori, ma dovremo continuare a lavorare, anche perché dobbiamo sopperire all’assenza del nostro bomber Gesuele, che ci è venuto a trovare in ritiro, dando forza ai ragazzi. Un bel gesto, il suo, che testimonia quanto unito sia questo gruppo”. Domenica prossima, 19 ottobre 2014, l’Olympia Agnonese sarà di scena a Civitanova Marche.

Il Termoli ha ceduto il passo alla corazzata Sambenedettese e, adesso, chiude in solitudine la graduatoria. I giallorossi dovranno dare una sterzata a questa stagione, altrimenti si prospetta una retrocessione con largo anticipo. Un team che ha grossi problemi in fase realizzativa con appena un gol messo a segno, a fronte di dieci subiti. Già dal prossimo turno, al ‘Cannarsa’ contro il Fano dell’ex Sivilla, occorrerà provare a vincere la prima gara stagionale.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close