Sport

Serie D, i lupi tra campionato e mercato: vincere ancora contro il Fano dell’ex Sivilla per rinforzarsi e puntare al vertice. Per Agnonese e Termoli spareggi salvezza

OLYMPUS DIGITAL CAMERAGIUSEPPE FORMATO

L’appetito vien mangiando e i lupi, dopo il successo di San Benedetto del Tronto, ora iniziano a credere che dalla stagione di transizione si possa passare alla fase ‘operazione vetta’: lo dicono i numeri e lo dice il cammino che ha caratterizzato le prime dodici giornate di campionato.

Sei le vittorie, cinque i pareggi e una sola la sconfitta, quella in casa della capolista Maceratese, nei cui confronti, dopo lo scontro diretto, il Campobasso ha recuperato ben quattro punti in 180 minuti. Sono cinque, attualmente, le lunghezze di distanza dalla capolista: un distacco colmabile, anche in virtù del mercato di riparazione che aprirà all’indomani della partita contro il Fano dell’ex rossoblù e molisano Andrea Sivilla, domenica scorsa decisivo contro la Jesina. L’altro molisano dei marchigiani è l’ex Trivento, Davide Borrelli. Nello scacchiere dei granata gioca l’ex calciatore del Parma, Francesco Lunardini, 38 presenze tra serie A e B, equamente suddivise tra le due categorie con i ducali, e anche un gol all’attivo, maturate tra il gennaio 2009 e il maggio 2010.

La squadra di Francesco Farina è ancora galvanizzata dal successo del ‘Riviera delle Palme’, anche se l’allenatore dei lupi ha, sin da martedì, provato a smorzare gli entusiasmi, per concentrarsi su una partita che nasconde mille insidie.

L’Alma Juventus Fano è una squadra abbastanza in salute, che ha raccolto un solo punto in meno del Campobasso, frutto delle sette vittorie, ben tre lontano dalle mura amiche (in casa del Termoli, dell’Amiternina e della Fermana), un solo pareggio e quattro sconfitte, tre delle quali maturate in trasferta. I due viaggi in Molise, sinora, sono stati caratterizzati dalla sconfitta di Agnone e dal successo di Termoli: a Campobasso, dunque, sarà partita aperta a ogni risultato, anche se i lupi partono con i favori del pronostico.

La squadra di Farina con un attacco che gira a mille, ha un solo problema, quello dei troppi gol subiti. Conti, che pur è stato il migliore in campo nella maggior parte degli incontri, si è dovuto chinare ben quattordici volte per raccogliere i palloni avversari in fondo al sacco.

campobasso contro giulianovaDalla partita contro il Fano di mister Alessandrini (ex vice di Gigi Simoni al Gubbio in serie B) dipenderanno le strategie di mercato del Campobasso: in caso di vittoria, infatti, non è escluso che la società possa decidere di fare un ulteriore sforzo e tesserare i tre calciatori di spessore, che lo stesso mister Farina ha sottolineato essere necessari, qualora dovessero cambiare gli obiettivi in corsa.

La partita contro l’Alma Juventus Fano, dunque, sarà uno spartiacque per il proseguo della stagione del Campobasso, con la speranza da parte dei lupi che le prime della classe, Maceratese, Civitanovese e Sambenedettese non facciano bottino pieno, rispettivamente, contro il Castelfidardo, a Jesi e a Chieti.

Farina deve verificare lo stato di salute di Fusaro, Todino, Pani e Bosco, che hanno accusato qualche fastidio fisico in settimana, ma comunque convocati per il match contro i marchigiani. Tra i convocati rientra dall’infortunio il dodicesimo Nunziata; non figura invece il portiere Maggi, che potrebbe già domani lasciare il gruppo rossoblù, per trovare spazio altrove, chiudendo la sua esperienza in Molise con una sola presenza di Coppa Italia.

L’allenatore rossoblù, per l’occasione, dovrebbe riproporre il più classico dei moduli con Conti tra i pali, Minadeo e Scudieri al centro della difesa, Di Gioacchino a destra e Bernardi sulla mancina. In mediana l’ex di turno Marinucci Palermo e Fazio, supportati da Nicolai e Todino, la cui decisione sul suo impiego ci sarà soltanto all’immediata vigilia del match. In avanti il duo Miani-Di Gennaro.

I convocati – Conti Emanuele, Nunziata Christian, Bernardi Matteo, Bosco Andrea, Di Gioacchino Luca, Dragone Mario, Fusaro Danilo, Minadeo Antonio, Nicolai Emidio, Scudieri Pierluigi, Cianci Francesco, Fazio Albino, Iovannisci Gianmarco, Marinucci Palermo Giorgio, Pani Claudio, Palumbo Thomas, Pignataro Gerardo, Todino Giuseppe, Di Gennaro Francesco, Lazzarini Riccardo, Miani Simone, Vitelli Francesco.

Campobasso – Fano si gioca domani, domenica 30 novembre 2014 alle 14,30. Dirigerà Luigi Santorelli della sezione di Salerno, coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Di Giacinto di Teramo e Francesco Ciancaglini di Vasto.

Il molisano Andrea Sivilla è il bomber del Fano: sarà l'ex di turno
Il molisano Andrea Sivilla è il bomber del Fano: sarà l’ex di turno al ‘Selva Piana’ insieme a Marinucci Palermo (foto sito ufficiale Fano)

La diretta di CBlive – La nostra testata seguirà l’incontro con una diretta testuale e fotografica, a partire dalle ore 14,15.

Le altre due molisane del raggruppamento – L’Agnonese, che ha raccolto quattro punti nelle ultime due partite di campionato, proverà a proseguire il trend positivo, anche per arrivare alla derby del ‘Civitelle’ contro il Campobasso al massimo della forma, fisica e mentale. La gara in casa della Vis Pesaro è il classico spareggio verso la corsa alla salvezza e i granata si affideranno, in tutto e per tutto, a bomber Cantoro.

Il Termoli attende il mercato di dicembre per la rivoluzione tecnica che subirà l’organico, dopo quella che ha già riguardato la proprietà, la dirigenza e lo staff tecnico. Il ds Alfredo Padovano ha promesso “stranieri di valore”, così come ha affermato in settimana. A Fermo, dunque, i giallorossi proveranno a limitare i danni, prima dell’inizio di un nuovo campionato, così come nei programmi del neo-patron Calarco.

Il programma delle partite della 13^ giornata del girone F di serie D: Amiternina – Recanatese; Campobasso – Fano; Chieti – Sambenedettese; Fermana – Termoli; Jesina – Civitanovese; Maceratese – Castelfidardo; Matelica – Giulianova; San Nicolò – Celano; Vis Pesaro – Olympia Agnonese.

LA CLASSIFICA 

[phpleague id=2 type=tables]

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close