CB e dintorni

La Febbre da Cavallo sta per colpire Campitello. Torna anche quest’anno la due giorni di arrampicate con un super ospite

Per chi ama le arrampicate e gli sport invernali, torna anche quest’anno, nei giorni 1 e 2 febbraio, l’evento ‘Febbre da Cavallo dry tooling’, nella speldida cornice di Capo d’Acqua a Campitello Matese, dove si trova, appunto, la falesia di Febbre da Cavallo.

Giunta alla sua settima edizione, la manifestazione quest’anno avrà un ospite speciale per la video-proiezione del sabato, l’alpinista, guida alpina e maestro della piolet-traction Ezio Marlier.

Organizzato dall’associazione sportiva dilettantistica ‘Orizzonti Verticali’ e con il patrocinio del Comune di San Massimo, non sarà un evento fine a se stesso, bensì un’occasione per scoprire una località che offre tante opportunità per gli amanti delle attività outdoor soprattutto invernali.

A Campitello Matese, infatti, una delle più famose stazioni sciistiche del sud Italia, si può trascorrere un intero wekkeend, con la possibilità di svolgere numerose attività.

Non solo scii, ma anche trekking/ciaspolate con vari livelli di difficoltà; itinerari di stampo alpinistico sulle belle pareti delle cime principali (M. Gallinola, M. Miletto, M. Croce), tutte con avvicinamenti mai superiori all’ora e 30’. Per sfruttare tale possibilità la guida alpina Riccardo Quaranta sarà a disposizione nella giornata di sabato 2 febbraio per accompagnare chi volesse sulle classiche e nuove vie del comprensorio.

Il dry-tooling, per i meno esperti, è una tecnica derivata dalla arrampicata su ghiaccio e dall’arrampicata su misto (misto di roccia e ghiaccio) che consiste nello scalare una parete di roccia utilizzando l’attrezzatura da ghiaccio, ossia le piccozze e i ramponi.

Per partecipare è necessario: essere iscritti all’ASD Orizzonti Verticali, che potranno essere effettuate la mattina di domenica 2 presso il punto di ritrovo, avere esperienza di arrampicata in falesia anche da secondi e saper far sicura ad un secondo; avere un abbigliamento adeguato per freddo e neve; avere imbraco e casco personali. Per chi non ne fosse fornito, saranno messe a disposizione dall’organizzazione piccozze tecniche e ramponi.

Il programma delle due giornate è così articolato:

per sabato 1 febbraio 2020

, la mattinata sarà libera da trascorrere sulle piste da sci o -previa prenotazione- effettuando salite scelte su Monte Miletto con la Guida Alpina Riccardo Quaranta. Alle 16:30 i saluti del Sindaco del comune di S. Massimo Alfonso Leggieri presso il Rifugio Jezza a Campitello Matese e subito dopo la video-proiezione di Ezio Marlier “FREE WAY”, presso il Rifugio Jezza a Campitello Matese. Successivamente, per chi volesse intrattenersi con l’ospite, cena presso il Rifugio Jezza (con prenotazione a carico dei singoli).

Per domenica 2 febbraio, alle ore 9 è previsto il ritrovo presso Birreria con cucina “CIAPIN” ed iscrizioni alla manifestazione. Alle ore 10, il gruppo raggiungerà in auto Campitello Matese per poi avvicinarsi alla falesia di dry-tooling “Febbre da Cavallo” dove inizieranno le prove di salita

. Il Termine delle attività è previsto alle 16. 
Per le 17, spazio poi al ricco gioco a premi  “la febbre dell’oro” presso Birreria con cucina “CIAPIN” a San Massimo e a seguire verrà servita la cena.

Pierp.Gabr

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close