CB e dintorni

Robert De Niro ancora contro Trump. Torna d’attualità la possibilità di un rientro a Ferrazzano

Ritorna di attualità l’idea di Robert De Niro di tornare a vivere a Ferrazzano, paese  dei suoi bisnonni. Così come due anni fa, il motivo che potrebbe spingere l’attore americano a far rientro in quel Molise che ha dato origine ai suoi avi è ancora una volta il presidente Donald Trump, per il quale De Niro non ha mai nascosto la sua disapprovazione.

“Scusate, non è che sono ossessionato dalla politica, ma questo idiota proprio non riesco a digerirlo. È una disgrazia e un danno per il nostro Paese”, è tornato, infatti, ad affermare l’attore all’organizzazione culturale di Manhattan 92Y, dove è intervenuto per presentare Robert De Niro Sr.: Painting, Drawnings and Writings 1949-1993, il libro dedicato alla memoria del padre pittore.

Anche in questa occasione, De Niro si lascia coinvolgere dalle domande del pubblico, lasciandosi andare e tornando a inveire contro il presidente Trump.

Così, ancora una volta, si fa spazio l’ipotesi paventata dall’attore alla vigilia dell’elezione del nuovo presidente americano, quando disse di stare pensando di trasferirsi in Molise.

In quell’occasione la notizia fece rumore nella ventesima regione, dopo proprio gli abitanti di Ferrazzano, con orgoglio, sono soliti ricordare la provenienza dell’attore e sex simbol americano.

Lo stesso primo cittadino Cerio rilanciò la posta in gioco, chiedendo apertamente a De Niro di far visita a quel piccolo borgo che da sempre si fregia delle origini di De Niro.

In quell’occasione, proprio il sindaco confessò come, se fosse stato in America, anche lui avrebbe espresso la sua preferenza per la Clinton e mai per Trump.

Insomma, forse un buon motivo per rinnovare l’invito all’attore divenuto ormai sempre più intollerante alla politica di Trump.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close