Fondo sulla Non Autosufficienza, Facciolla incontra le associazioni di rappresentanza delle persone con disabilità

L'assessore regionale Vittorino Facciolla
L’assessore regionale Vittorino Facciolla

Continua il confronto positivo tra il vice-presidente della Regione, Vittorino Facciolla, la struttura assessorile delle Politiche Sociali, le associazioni di rappresentanza delle persone con disabilità ed i rappresentanti degli Ambiti Territoriali Sociali che nella sala Parlamentino di via Genova, si sono incontrati per fare il punto sulle novità riguardanti il Fondo sulla Non Autosufficienza, le misure di contrasto alla povertà  e la stesura del bando sul ‘Dopo di noi’.

Un incontro che conferma l’esigenza di conoscenza dei fabbisogni e condivisione degli obiettivi – ha commentato Facciollaun lavoro di grande utilità portato avanti con le associazioni ed i responsabili degli Uffici di Piano in direzione di un welfare realmente inclusivo”.

 A seguito dei vari ‘tavoli’ organizzati negli ultimi mesi, infatti, è stata chiesta alla Direzione Generale delle Politiche Sociali una revisione del bando FNA 2016, per il quale sono già state presentate le istanze da parte delle famiglie interessate, al fine di rendere la programmazione maggiormente coerente con le esigenze e le esigenze di presa in carico dei disabili molisani e delle rispettive famiglie.

Tre le novità principali che il vicepresidente della Regione Molise ha annunciato ai presenti, riguardanti una maggiore flessibilità del Fondo, la richiesta di poter incrociare i dati con quelli dell’Inps per renderli immediatamente fruibili e l’impegno a far sì che le persone affette da disabilità gravissime e/o irriversibili non debbano presentare annualmente istanza, per fruire del contributo o dei servizi previsti dalla programmazione regionale. E’ stata comunque confermata la disponibilità della Regione e degli ATS a rispondere alle effettive esigenze dei disabili consentendo di accedere alla tipologia di prestazioni richieste da ciascuno, con particolare riferimento al contributo economico per i caregiver.

In ultimo, e non per importanza, ci si è impegnati a ricercare tutte le soluzioni per reperire all’interno del bilancio regionale le risorse necessarie a soddisfare le 152 famiglie che nel 2015 non hanno potuto accedere ai benefici a causa dell’esaurimento delle risorse.

Un nuovo appuntamento è stato fissato per martedì 18 luglio 2017, alle ore 10, sempre presso la Sala Parlamentino per condividere la costituzione di un Osservatorio regionale sulla disabilità, definire l’avviso pubblico sul ‘Dopo di noi’ ed impostare gli obiettivi di programmazione nel prossimo periodo.

Queste riunioni sono la dimostrazione che quando si favorisce e si realizza la partecipazione dei diversi soggetti interessati alle varie problematiche, in questo caso la disabilità, si riesce sempre a raggiungere  risultati positivi e ad attivare risposte in linea con le necessità espresse dal territorio – ha affermato il vice-presidente Facciolla E’ un percorso che, in piena sintonia con il Presidente Frattura porteremo avanti anche nei prossimi mesi”.

 

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close