‘Serate d’Agosto… a Campobasso 2017’, in Piazzetta Palombo la proiezione del docu-film ‘Moulin: il poeta del pastello’

copertina serate d'agostoIl cartellone ‘Serate d’Agosto… a Campobasso 2017’ prosegue domani, venerdì 4 agosto 2017. Alle 21,30, in Piazzetta Palombo, è in programma la proiezione del docu-film “Moulin: il poeta del pastello”, promossa dall’assessorato comunale alla Cultura e curato dall’Associazione Culturale ‘INCAS’.

“Proseguiamo gli eventi del mese di agosto a Campobasso – le parole dell’assessore alla Cultura, Emma de Capoa – spostandoci in un’altra suggestiva location che offre la nostra città, Piazzetta Palombo. Appuntamento con una pagina di storia, grazie al docu-film del registra Pierluigi Giorgio, che nel suo ‘Moulin: il poeta del pastello’, ripercorre la vita dell’artista francese, che scelse il Molise per vivere e quale fonte di ispirazione. Sono soddisfatta, sinora, della partecipazione dei cittadini agli eventi; con un’ottima presenza di persone agli eventi sia in Villa de Capoa sia in Piazza Vittorio Emanuele II”.

Il docu-film racconta la vita di un artista, Charles Lucien Moulin, nato in Francia a Lille nel 1869, che visse anche in Molise e morì a Isernia il 21 marzo 1960.

Il pittore decise di vivere in Molise, cercando la propria ispirazione sul Monte Marrone, in un eremo costruito dallo stesso Moulin.

Il regista Pierluigi Giorgio ripercorre la vita di Charles Lucien Moulin, ricostruendo la sua permanenza a Castelnuovo di Rocchetta a Volturno.

Pierluigi Giorgio è regista, narratore e interprete di Charles Lucien Moulin nel paesaggio delle Mainarde, reso suggestivo dalla fotografia di William Mussini.

La sceneggiatura e regia sono dell’attore-regista Pierluigi Giorgio (Premi internazionali; esperienza documentaristica decennale con la trasmissione GEO& geo di Rai Tre).

Ha raccolto per più di sette anni materiale sulla vita di Moulin in Molise e fuori regione, fotografando e scrivendo articoli. Ha già girato in zona svariati filmati trasmessi su rete nazionale e internazionale. Grazie ad un documentario, nel 1990 si è attivato per la ricostruzione del “rifugio Moulin” su Monte Marrone, dove si è ritirato per circa un mese: capanna rurale riattata ultimamente dall’Amministrazione comunale di Rocchetta al Volturno.

Nel 1993 si è anche interessato al recupero e alla valorizzazione dell’antica tradizione del “Cervo” di Castelnuovo al Volturno girando inoltre un documentario (trasmesso da Rai International anche all’estero) sulle valenze del rito di fertilità, creando interesse tra studiosi e antropologi ed un ponte di scambio e gemellaggio con le maschere sarde.

Direzione della fotografia e montaggio, a cura di William Mussini (con i suoi “corti” vincitore in qualità d’autore e regista di svariati premi). Le riprese sono state particolarmente impegnative per le ambientazioni montane e le numerose scene “ricostruite e non”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close