News dal Molise

Calcio a 5 serie B, la Chaminade Campobasso supera nettamente il Chieti

CHAMINADE CAMPOBASSO – CITTA’ DI CHIETI  (4-3) 10-3

CHAMINADE CAMPOBASSO: Iacovino, Nuzet, Ruscica, Gonzalez, Nardacchione, De Nisco, Caddeo, Cancio, Vaino, Evangelista, Di Camillo, Sanches. Allenatore: Di Cuia

CITTA’ DI CHIETI: Trusgnach, Di Pietro, Dambrosio, Correggiari, Cornacchia, Ciommi, Correia, Canale, Santacroce, Vinicius Lona, D’Elisa, Blasioli. Allenatore: Valente.

ARBITRI: Buonocore Sez. di Castellammare di Stabia ed Romano Sez. Nola. Cronometrista Salerno Sez. di Torre Annunziata.

Reti: Correia (CH), Gonzalez, Caddeo, Ciommi (CH), Dambrosio (CH), Vaino, tiro libero Gonzalez (primo tempo); Cancio, Cancio, Vaino, Cancio, Vaino 2T, Sanches.

Ammoniti: Cancio, Trusgnach, Canale, Gonzalez.

Al Pala Selva Piana in scena la gara d’alta classifica tra Chaminade Campobasso e Città di Chieti. Entrambe le formazioni hanno fatto a meno di una pedina importante per i molisani sugli spalti il capitano Oriente, per gli abruzzesi il portiere Cornacchia. I padroni di casa vincono 10-3 e proseguono la loro rincorsa alla griglia play-off. Alla prima azione pericolosa ospiti in vantaggio, Canale ruba palla a Sanches assist per Correia che defilato sorprende Iacovino. La Chaminade risponde immediatamente, Caddeo per ben due volte manda sul fondo. Ad un passo dal pareggio con Nauzet, l’incrocio dei pali nega la gioia. Solo Chami in campo, ripartenza Gonzalez che serve Vaino al limite dell’area cross al centro per Cancio, la conclusione accarezza il legno. Il gol è nell’area e arriva puntale al nono, ancora palla recuperate da Gonzalez  che triangola con Nauze,  il capitano dei rossoblu rimette in equilibrio il risultato.

Attenzione al Chieti che risponde immediatamente con Correia, questa volta il palo nega la rete agli abruzzesi. I locali mantengono molto bene il campo sia in attacco che in difesa. Palla recuperata da Cancio che vede tutto solo Caddeo, il numero 12 rossoblu ha tutto il tempo di sistemare la sfera e ralizzare il 2-1 per la Chaminade. La gioia però dura veramente pochi secondi, calcio di punizione per il team teatino Correia fa partire un gran tiro che Iacovino non trattiene Ciommi appoggia in rete di testa per il 2-2. Il portiere dei molisani è protagonista un minute più tardi chiudendo lo specchio della porta a Dambrisio. Corner per il Città di Chieti Dabrosio questa volta riesce a bucare la porta dei molisani per il nuovo vantaggio. Cinque minuti dall’intervallo e quinto fallo fischiato ai padroni di casa. Costruisce tanto in attacco la squadra di Di Cuia come a tre minuti dal termine azione di prima Gonzalez- Canci-, Nauzet il portiere teatino si salva. Spinge la Chaminade alla ricerca del pareggio, ancora una volta Gonzalez parte dalla difesa palla al piede cross per Vaino che realizza il meritato 3-3. Novanta secondi allo scadere e anche Città di Chieti a quota cinque falli con Canale. Il numero dieci degli abruzzesi commette anche la sesta penalità per la sua squadra. Chaminade al tiro libero con Gonzalez che non fallisce l’appuntamento con il goal. Squadre al riposo sul 4-3 per i padroni di casa. La ripresa si apre sulla falsa riga del primo tempo, ritmi da subito alti. Questa volta è la Chaminade a finalizzare la prima sortita offensive con Cancio che sulla linea di porta allunga il punteggio sul più due ( 5-3 il parziale). Il portiere dei molisani ci mette il guanto sul tiro di Ciommi. Per il Chieti la ripresa all’insegna dei falli, dopo cinque minuti  sono già a quota quattro, per una gara non cattiva agonisticamente parlando ma sicuramente molto fisica.  Al sesto minute Cancio si libera di un paio di avversari, assist per Vaino il suo tiro viene respinto ma non trattenuto sulla ribattuta Cancio firma la sua doppietta. Non si accontentano i molisani,  Vaino recupera palla e supera ancora Trusgnach per il 7-3. Il Chieti si gioca la carta del portiere di movimento. All’ottavo si complica la situazione degli abruzzesi se consideriamo il quinto fallo commesso, da ora in poi ad ogni infrazione Chami dal dischetto. I padroni di casa si difendono bene e mandando a vuote le azioni offensive avversarie, diversi anche gli interventi del portiere rossoblu Iacovino, decisivo in più occasioni. Al tredicesimo ripartenza locale  Caddeo per Cancio che porta a tre le reti personali e otto quelle di squadra. Dopo la tripletta di Faenza anche contro il Chieti Vaino firma per tre volte il referto, porta abruzzese sguarnita e 9-3 sul tabellone luminoso. Non si fermano i molisani, Sanches si libera bene di un avversario e porta il risultato in doppia cifra. Città di Chieti commette il sesto fallo, tiro libero affidato ad Evangelista che manda fuori.

Termina la gara la Chaminade vince e convince contro il Chieti per 10-3. I molisani mettono in archivio il terzo successo consecutive.

Il prossimo fine settimana la sosta di campionato e poi la trasferta a Pesaro in casa del Lucrezia, matematicamente promossa in serie A2.

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close