News dal Molise

Covid-19, Annuario invita a restare a casa: “Venerdì Santo con troppe persone in giro. Occorre senso di responsabilità”

Il capogruppo di Fratelli d'Italia a Palazzo San Giorgio: "Siamo nel corso di una grave emergenza sanitaria e occorre rispetto per chi lavora"

“Serve il senso di responsabilità da parte di tutti. Siamo nei giorni che ci conducono a Pasqua e Pasquetta e questa mattina, venerdì 10 aprile 2020, erano davvero tante le persone in giro”. A scriverlo, in una nota, il capogruppo di Fratelli d’Italia a Palazzo San Giorgio, Mario Annuario.

“La pandemia ci costringe a trascorrere i giorni pasquali ognuno nelle proprie abitazioni. Anche se è difficile siamo costretti a farlo”, ha sottolineato Annuario.

“Stiamo portando avanti una battaglia tutti insieme – scrive il consigliere comunale di Fratelli d’Italia E, anche se il pensiero ci porta ai nostri familiari e amici, siamo chiamati ancora a un sacrificio”.

“Una Pasqua a casa da soli non è il massimo. Ma non possiamo fare altrimenti. Lo dobbiamo a noi, ai nostri cari e a tutti coloro che stanno lavorando per uscire dalla pandemia e fare tornare tutti alla normalità”, ha proseguito Annuario.

“Dobbiamo restare a casa anche per rispetto di chi sta lavorando all’emergenza e a cui vanno sempre i nostri ringraziamenti – ha rimarcato Mario AnnuarioIn questo lungo fine settimana, ad esempio, sulle strade ci sarà un intenso controllo delle Forze dell’Ordine. Quindi, chi sarà chiamato ad assicurare il rispetto delle regole non potrà stare a casa, come possiamo fare noi. Seppur soli, senza le famiglie allargate, ma comunque abbiamo la fortuna di trascorrere questi giorni con i propri cari”.

“Mi auguro – evidenzia Annuarioche durante la giornata di Sabato Santo non ci sia la corsa al supermercato, come è avvenuto oggi. Ripeto. Serve rispetto per chi lavora, rispetto a chi è fortunato che può trascorrere a casa la quarantena. Stiamo attraversando un’emergenza sanitaria di imponenti dimensioni. Non dobbiamo dimenticarlo”.

“In Consiglio Comunale – conclude Mario Annuarioho fatto presente al sindaco Roberto Gravina di quanto sia importante l’uso della mascherina, argomento rispetto al quale l’amministrazione comunale dovrebbe approfondire, soprattutto riguardo alla cultura del suo utilizzo. Quando entreremo nella fase 2, infatti, potremmo essere obbligati all’utilizzo della mascherina”.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close