Politica

Il lockdown prosegue fino al 3 maggio. Il premier Conte annuncia: “Mi assumo la responsabilità politica della decisione. Poi conviveremo col Covid-19”

Italia ferma fino a domenica 3 maggio 2020. Come nelle previsioni degli ultimi giorni, il premier Giuseppe Conte ha annunciato il lockdown per altri 20 giorni dopo la data inizialmente prevista del 13 aprile.

“Una decisione di cui mi assumo tutta la responsabilità politica, dopo aver sentito il Comitato Tecnico Scientifico – ha affermato Conte durante la conferenza stampa seguita alla firma del nuovo DPCM – I dati sono incoraggianti e le direttive sinora adottate stanno dando i suoi frutti. L’Italia sta fingendo da esempio per gli altri Paesi”.

“Proprio per questo motivo – le parole del Presidente del Consiglio dei MinistriSe cedessimo adesso potremmo perdere tutti i risultati positivi fin qui raggiunti e dovremmo ricominciare tutto daccapo, quasi certamente, con un numero maggiore di contagiati e vittime. Dobbiamo mantenere alta la soglia dell’attenzione e farlo anche per la Pasqua e per i punti del 25 aprile e 1° maggio”.

“L’auspicio e una ripartenza con cautela, con gradualità, ma comunque lavoriamo per ripartire – ha sottolineato ConteDobbiamo compiere questo ulteriore sforzo, rispettare le regole e continuare a mantenere le distanze sociali. Il nuovo DPCM vale anche per le attività produttive, con qualche eccezione. Siamo attenti alla tenuta del tessuto produttivo e socio-economico. Contiamo di far partire quanto prima il motore del nostro Paese a pieno regime”.

“Posso promettervi che, se prima del 3 maggio le cose dovessero andare bene, potremmo rivedere qualcosa. Stiamo già lavorando per la fase 2. Non possiamo aspettare che il Covid-19 vada completamente via. Ovviamente sarà una ripartenza in sicurezza, considerando che saremo chiamati, alla ripartenza, a convivere con il Coronavirus”, ha concluso Conte.

Da martedì 14 aprile 2020 potranno aprire le librerie, le cartolerie, i negozi per bambini. Al via anche la silvicoltura e le attività forestali.

giusform

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close