News dal Molise

A Cercemaggiore un nuovo poliambulatorio specialistico al servizio del territorio. Il Comune sceglie la Cattolica come partner del progetto

Un nuovo Centro Medico al servizio del territorio presto aprirà i battenti nei locali del convento di Santa Maria della Libera a  Cercemaggiore. Firmata oggi, 21 gennaio 2019, la convenzione che sancisce ufficialmente l’inizio della collaborazione istituzionale tra l’amministrazione, guidata dal sindaco Vincenza Testa, e la Fondazione Giovanni Paolo II.

“Abbiamo ritenuto opportuno e necessario – il commento del primo cittadino – favorire la presenza sul territorio comunale di un poliambulatorio. L’obiettivo è facilitare l’accesso ai servizi sanitari a tutta la popolazione. Abbiamo scelto la Fondazione perché è un’eccellenza universalmente riconosciuta. Ringrazio il direttore Zappia,  che ha accolto favorevolmente la nostra proposta, che oggi diventa realtà”.

L’idea nacque in occasione delle Giornate della salute organizzate dalla Cattolica presso i locali della scuola comunale. Visto il grande interesse della popolazione, l’amministrazione si è fatta promotrice di questo progetto coinvolgendo la Fondazione.

Il nuovo poliambulatorio  nasce per offrire servizi sanitari d’eccellenza all’intera area della valle del Tammaro e del Fortore, ma anche ai cittadini della vicina Campania. Il Centro ha già ricevuto le autorizzazioni amministrative, sono in fase di completamento i lavori di adeguamento strutturale.

Diverse le prestazioni erogate: esami di laboratorio; visite ginecologiche; visite chirurgiche; visite cardiologiche; medicina del dolore  e fisioterapia. Verranno organizzati anche eventi formativi, progetti di ricerca a soprattutto attività sociali al servizio delle persone più deboli.

“Siamo un’istituzione sanitaria no profit di ispirazione cristiana che  opera  nell’esclusivo interesse della comunità, senza alcuna finalità lucrativa. Ringrazio l’amministrazione comunale che ci ha scelto per realizzare questa iniziativa in cui crediamo molto”, commenta il direttore generale, Mario Zappia.

Il progetto rientra nelle iniziative sociali promosse dalla Fondazione sul territorio in coerenza con i propri valori di riferimento.  Il centro sarà pienamente  operativo agli inizi della prossima primavera.

Da luglio del 2018,  la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS ha assunto il ruolo di “direzione e coordinamento di gruppo” della Fondazione Giovanni Paolo II di Campobasso. “Questo – commentano in conclusione dalla struttura – consente di migliorare ulteriormente la qualità dei servizi offerti al territorio molisano e alle regioni confinanti”.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close