Emergenza sfratti, Monaco: “Approvare subito la legge sull’ErEs”

Filippo Monaco
Filippo Monaco

“L’emergenza sfratti è una realtà che non è mai svanita. Da maggio ad oggi poche cose sono cambiate. E’ ora di mettere nero su bianco gli interventi che la Regione può adottare in favore dei cittadini che vivono in una grave situazione di emergenza abitativa”: è quanto afferma il consigliere regionale Filippo Monaco, che spiega così le motivazioni della nota di sollecito inviata al Presidente della I Commissione, al Presidente Niro e al capo della Regione, Paolo Frattura.

“Vi sono cittadini che hanno sfratto esecutivo già dal prossimo mese di ottobre e in Regione ancora non si riesce a discutere la proposta di legge sulla istituzione dell’Ente regionale Edilizia Sociale che riordina il sistema dello IACP. In una delle ultime sedute di consiglio regionale prima della pausa estiva, si decise di portare le istanze sull’emergenza sfratti presentate in un ordine del giorno proprio all’interno della proposta di legge sull’ErEs. Ma questa è ferma in commissione e dovrebbe essere discussa nella seduta del prossimo mercoledì”.

“Non possiamo rischiare di incorrere in ricorsi da parte dei cittadini, è anche e soprattutto una questione di giustizia. Per questo motivo – e perché credo sia giusto non lasciare senza un tetto tanti cittadini che purtroppo, per ragioni economiche e per disagi dovuti anche per la mancanza di lavoro, si vedono costretti a lasciare le abitazioni in cui vivono – che ho sollecitato i rappresentanti istituzionali ad accelerare i tempi per l’approvazione della proposta di legge che conterrebbe vincoli agli sfratti per morosità. Nel frattempo che la normativa venga discussa e approvata, ho chiesto al Presidente Frattura, così come richiesto a maggio, di sospendere, attraverso una moratoria, gli sfratti in esecuzione. In assenza di una normativa che sta per essere discussa, credo che sia doveroso dare ai cittadini morosi ancora una possibilità”. 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close