I consiglieri regionali di minoranza (prima firmataria Fusco Perrella) chiedono un consiglio per un ‘patto per il lavoro in favore dei giovani’

Il consigliere regionale Angela Fusco Perrella
Il consigliere regionale Angela Fusco Perrella

“Bisogna agire, non parole, per dare ossigeno ai giovani molisani. Gli strumenti ci sono. Ormai da tempo”. A parlare la consigliera Angela Fusco Perrella (prima firmataria) la quale insieme a Nicola Cavaliere, Michele Iorio, Salvatore Micone, Antonio Federico, Patrizia Manzo, Giuseppe Sabusco, Nunzia Lattanzio e Filippo Monaco, ha richiesto la convocazione urgente di un Consiglio Regionale monotematico per discutere in merito alla stipula di un Patto per il lavoro in favore dei giovani per rilanciare l’occupazione e la struttura economica e sociale del Molise.

“La condizione dei nostri giovani – si legge nella nota a firma dei consiglieri – è oramai sempre più preoccupante, nella fascia tra i 14-29 anni il tasso di disoccupazione è arrivato al 43,8%, dato che pone il Molise tra le regioni meno virtuose, sono 13 mila i ragazzi che non solo non lavorano, ma neanche studiano e/o sono impiegati in un percorso di formazione professionale. All’indomani della visita del Papa in Molise, il Presidente Frattura ha ripreso il messaggio del Santo Padre e ha rilanciato la necessità di stringere un Patto per il lavoro che, a questo punto, è assolutamente fondamentale per la nostra regione. Iniziativa lodevole, atta in primis a salvaguardare e a non perdere una generazione che al momento si trova fuori dal mondo lavoro e con all’orizzonte poche speranze per potervi entrare. È doveroso però ricordare come questo Governo regionale abbia in mano degli strumenti per rispondere a questa necessità ma stia ritardando nel metterli in esecuzione, nonostante ci siano dei fondi già assegnati. Per questo, accogliendo l’appello ad un lavoro condiviso per mettere in atto un Patto del lavoro idoneo a risolvere le problematiche dell’occupazione giovanile molisana, riteniamo necessario un chiarimento sullo stato dell’arte dell’azioni programmate in favore dei giovani, tra le quali:

–              Piano Garanzia Giovani 2014-2016 (fondo nazionale assegnato di € 7.500.000,00 destinato a oltre 15 mila giovani residenti in Regione);

–              Pacchetto “Giovani”, Bonus per l’occupazione – giovani in impresa (dotazione finanziaria di  € 5.533.317,14);

–              Piano integrato “Giovani Molise 2011-2013”.

Durante il consiglio monotematico – continuano – si potrà verificare anche la situazione dei strumenti attivati dalle precedenti amministrazione regionali, come: bonus assunzionali, auto impiego per lavoratori svantaggiati, le attività di Welfare to Work, apprendistato, formazione continua, borse di studio e borse lavoro, percorsi formativi rientranti nel programma Lifelong Learning Programme e i progetti Start Up e Spin Off di impresa innovativa”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close