Il bilancio di Ruta e Frattura sui nove punti programmatici. A breve l’illustrazione del decimo obiettivo

FRATTURA-RUTAIl senatore Roberto Ruta e il Governatore della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, attraverso una nota stampa congiunta, hanno dato appuntamento ai primi giorni di gennaio 2015 per la presentazione del decimo punto del decalogo di obiettivi, che la squadra di governo parlamentare molisana e regionale si erano prefissati di raggiungere.

“Per il punto ‘politico’, che eravamo pronti a illustrarlo il 22 dicembre – si legge nel comunicato stampa –, lo presenteremo, dopo l’incontro con le forze politiche della maggioranza, in occasione della conferenza stampa che si terrà non appena predisposto il bilancio di previsione 2015, comunque entro i primi giorni di gennaio”.

Nel comunicato stampa, inoltre, Ruta e Frattura sottolineano anche “lo stato dell’arte” degli altri nove punti.

“Abbiamo sottoscritto il 12 ottobre (L’ARTICOLO) e il 27 ottobre 2014 (L’ARTICOLO), due documenti contenenti nove punti programmatici ritenuti prioritari – si legge nella nota stampa –.  Punto 1: Il bilancio di previsione 2015 è in fase di redazione: solo dopo la stesura sarà possibile accertare che vada nella direzione “ della crescita e  dell’occupazione ” così come testualmente sottoscritto,stante l’ottenuto giudizio di parifica per il bilancio 2014 formalmente riconosciuto dalla Corte dei Conti nella propria Relazione Annuale. Punto 2: Per le vertenze in campo si è raggiunto l’accordo sottoscritto con le parti sociali per la formazione professionale (ottantotto lavoratori ) e per la protezione civile (centosette lavoratori); entrambe con percorsi da seguire ma con somme stanziate e definite. In attesa di ulteriori atti conclusivi le altre vertenze. Punto 3: In materia sanitaria solo con la lettura dei piani operativi, anch’essi in via di redazione, si potrà verificare se sia stato rispettato l’impegno di ripristinare l’equilibrio tra pubblico non inferiore al 75%  e privato non superiore al 25% e se si procede verso la qualità e l’appropriatezza della prestazione sanitaria unitamente al trasferimento sul territorio e a casa del cittadino della prestazione sanitaria stessa così come da noi letteralmente sottoscritto. In tal senso intanto è rilevante la predisposizione della revocadel decreto commissariale n. 37 del 2014. Punto 4: Per le centrali a biomasse alle falde delMatese si è proceduto alla revoca delle autorizzazioni e contestualmente è stata avviata da parte del responsabile del procedimento,con atti formali la procedura per l’annullamento delle stesse. Per l’istituzione del Parco del Matese si è scelto di esaminare con tutti i soggetti istituzionali e associativi ogni aspetto utile entro il mese di gennaio per giungere ad una proposta largamente condivisa. Punto 5: Per la realizzazionedella superstrada Termoli- S. Vittore in lotti funzionali e per il potenziamento dei collegamenti ferroviari regionali si è proceduto a rimodulare gli oltre  centosettantuno milioni di euro destinaticome cofinanziamento per l’autostrada sia per l’elettrificazione ferroviaria Roccaravindola- Isernia sia per collegare la Variante di Venafro direttamente all’autostrada A1 lungo il tratto Roma – Napoli. Punto 6: Per la ricostruzionedella filiera avicola e di quellabieticolo saccarifera come del distretto tessile e della moda sono stateposte in essere azioni propedeutiche e misure di accompagnamento per i lavoratori ma non certo esaustive, anche se sono state attivate diverse interlocuzioni, successive a manifestazioni importanti di interesse. Punto 7: Per l’approvazione degli assi città per aumentare laqualità dei servizi e della vita nelle nostre città, sono in fase ultimativa gli atti preparatori, d’intesa con i comuni, per la stipula con l’ente Regione Molise. Punto 8: All’attività già posta in essere per sostenere le attivitàculturali come quella per la promozione turistica sarà il bilancio di previsione a indicare l’adeguatezza delle risorse finanziarie destinate alla volontà di scommettere sul settore come strategico per il futuro della nostra comunità.Punto 9: Per ciò che concerne l’intesa università regione  sono stati destinati due milioni di euro ai programmi di ricerca dell’Unimol per il biennio 2015- 2016 e stanziati fondi per i percorsi scolastico formativi. Anche su questo versante il bilancio di previsione 2015 rappresenta una base decisiva di valutazione della perseguibilità degli obiettivi prefissatici”.

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close