Il calciatore molisano Domenico Antenucci, professione portiere, a quasi 47 anni ancora protagonista

Domenico Antenucci (foto www.zonalocale.it)
Domenico Antenucci (foto www.zonalocale.it)

Il molisano Domenico Antenucci, portiere classe 1968, domenica scorsa, 21 settembre 2014, ha battuto l’ennesimo record della sua lunga carriera calcistica. All’età di quasi 47 anni, in forza alla Vastese, ha fatto il suo esordio nell’attuale campionato di Eccellenza abruzzese, diventando il più ‘anziano’ calciatore della storia del team aragonese. Antenucci è anche il più longevo tra i calciatori molisani in attività che giocano ancora a buoni livelli. Considerando la regola degli under, che impone l’obbligo di schierare giocatori nati nel 1995 e 1996, si trova a giocare con compagni e a dover difendere i pali al cospetto di avversari che sono un quarto di secolo più giovani.

Originario di Guardialfiera, dove lavora e vive con la famiglia, Domenico Antenucci ha esordito nella stagione 1985/1986 con il Campobasso, per poi giocare, tra le altre, con Guglionesi, Petacciato, Turris Santa Croce, Termoli, Montenero, Frentana Larino, Biferno, San Salvo e Vasto Marina, vincendo diversi campionati e Coppe Italia nelle 30 stagioni sin qui disputate.

Domenica nel suo ennesimo esordio, subentrato all’espulso Leo, è stato tra i protagonisti del match pareggiato dalla ‘sua’ Vastese, in nove contro undici, in casa dell’Acqua&Sapone, squadra di Montesilvano.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close