Il Comando Militare Esercito ‘Molise’ ha festeggiato i 154 anni della costituzione dell’Esercito con una sobria cerimonia

Il Col. CATALANO passa in rassegna il reparto schieratoDopo  la  proclamazione  del  Regno  d’Italia  occorreva dare  al  nuovo, giovane, Stato anche un Esercito unitario.  Fu  così  che,  il 4 maggio 1861,  un  provvedimento  dell’allora Ministro della Guerra Manfredo Fanti  decretava  la  fine  dell’Armata Sarda  e  contemporaneamente la nascita dell’Esercito Italiano. La breve e semplice nota Ministeriale, la n. 76, recitava:

“Vista la legge in data 17 marzo 1861, colla quale S.M. ha assunto il titolo di Re d’ Italia, il sottoscritto rende noto a tutte le Autorità, Corpi ed Uffici militari che d’ ora in poi il Regio Esercito dovrà prendere il nome di Esercito Italiano, rimanendo abolita l’ antica denominazione di Armata Sarda”.

Da quell’ormai lontano 4 maggio, l’Esercito Italiano, quale “costruttore” d’identità nazionale, è stato indiscusso protagonista del processo di edificazione della nostra storia, contribuendo in maniera significativa, ed a tratti determinante, all’affermarsi degli ideali di libertà e democrazia.

L’Esercito Italiano costituisce, oggigiorno, una moderna, efficace e preziosa risorsa del “sistema-Paese”, dove tradizione e innovazione si fondono per realizzare uno strumento militare pienamente integrato a livello interforze e multinazionale, tecnologicamente al passo coi tempi.

Il Col. CATALANO saluta le AutoritàGrazie alla capacità “dual – use” dei propri reparti, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, l’Esercito è in grado di intervenire in ogni momento su tutto il territorio nazionale, per la difesa, la sicurezza, la pubblica utilità e la tutela ambientale.

L’operato della Forza Armata, a supporto della comunità nazionale e internazionale, in Patria e fuori dai confini nazionali, è sotto gli occhi di tutti: un diuturno, silenzioso e costante  impegno costruito sulla professionalità e la dedizione, sulla disciplina e il senso del dovere, frutto di quei valori, di quelle tradizioni e dello spirito di abnegazione che trovano origine in una storia lunga e gloriosa,  punteggiata  da  innumerevoli  ed  esemplari atti  di  valore,  talvolta  condotti  sino all’estremo sacrificio.

Per l’occasione, il Comando Militare Esercito “Molise”, oggi, ha voluto commemorare il 154° Anniversario della costituzione dell’Esercito Italiano, con una sobria ed austera cerimonia.

Le  attività hanno avuto inizio alle ore 09.00 con  la  deposizione  di  un  omaggio  floreale dell’Esercito sulla tomba del C.le Magg. Sc. Alessandro Di Lisio, deceduto a Farah (Afghanistan) il 14 luglio 2009, nel corso di una Missione Internazionale di Pace. Il commovente atto d’omaggio si è svolto alla presenza dei famigliari del Caduto, del Col. Giorgio Catalano, Comandante Militare Regionale Esercito “Molise” e di una rappresentanza di Ufficiali e Sottufficiali.

Successivamente, presso la sede del Comando molisano,  dopo  l’Alzabandiera  e  l’indirizzo  di saluto  del  Col.  Catalano,  è  stata   data   lettura  dell’Ordine  del Giorno  all’Esercito  del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Danilo Errico.

Alla cerimonia odierna hanno presenziato Autorità militari e civili, i Gonfaloni della Regione Molise, del Comune e della Provincia di Campobasso e i Medaglieri e Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

Close