L’analisi del mercato azionario a cura di Pasquale Ferraro

lente ingrandimentoFIAT CHRYSLER AUTOMOBILES: cade sotto il peso delle vendite.

Scattano le prese di profitto per Fiat Chrysler Automobiles che dopo il fiammante rally dell’ultimo mese (guadagnati oltre 30 punti percentuali) inverte la rotta. Il titolo ha archiviato la giornata con una flessione del 3.89% a 9.755 euro (prezzo min. 9.625, max 10.25) e oltre 23 milioni di azioni passate di mano. Probabile che la discesa prosegua verso quota 9.50 euro, livello sotto il quale si aprirebbero le porte al test a 9.35 euro. Segnali di ripresa credibili solo con la rottura della resistenza a 10.85 euro; se i prezzi dovessero confermarsi al di sopra di tale soglia, potremmo assistere a nuovi allunghi con un primo obiettivo a quota  11.05 euro. Il titolo dall’inizio dell’anno ha guadagnato circa 33 punti percentuali.

TELECOM: raggiunta un’ importante area di resistenza.

Telecom ha inviato segnali di risveglio dopo essere sceso a quota 0.77 euro (16 Ottobre). Il titolo che nelle ultime sedute ha effettuato un deciso recupero è giunto in prossimità della resistenza a 0.925 euro. Proprio la violazione di questo livello fornirebbe un chiaro segnale di forza, aprendo la strada ad un ulteriore rialzo verso l’area 0.96 euro. Il secondo obiettivo è posizionato a quota 1.005 euro. Segnali di debolezza invece in caso di discese sotto 0.87 euro, introduttive ad un affondo fin sotto ai 0.855 euro. Il trend di breve periodo è moderatamente positivo.  Il titolo ha guadagnato dall’inizio dell’anno circa 29 punti percentuali.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close