L’analisi del mercato azionario a cura di Pasquale Ferraro

logo unicreditUNICREDIT: torna al centro delle vendite

Andamento al ribasso per le quotazioni del titolo bancario che hanno archiviato la seduta cedendo oltre tre punti percentuali sul listino milanese. Il tentativo di un ulteriore allungo è stato bruscamente respinto dal clima di incertezza dopo l’esito delle elezioni politiche in Grecia e dalle prese di profitto (dal 14 al 27 gennaio Unicredit ha guadagnato oltre il 10%).

Il titolo Unicredit all’inizio della scorsa settimana aveva dato la sensazione di poter rivedere rapidamente quota 5,80 euro, per poi eventualmente proseguire in direzione di 6 euro. Le quotazioni invece hanno subito una brusca frenata che ha rimesso tutto in discussione.

E’ possibile che nelle prossime sedute assisteremo ad un’alta volatilità del settore bancario. Il rischio di una nuova ricaduta sarà elevato in caso di discese al di sotto di 5 euro, preludio ad un ulteriore affondo con target a 4,90 euro. Il titolo Unicredit ha archiviato l’ultima seduta in calo del 3.24 % a 5,37 euro (5,35 euro prezzo min. giornata); ordini: 22016; controvalore: 491.456.913,20.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close