Larino, in manette il nipote del boss di Forcella

E’ stato arrestato a Larino dagli uomini della Squadra Mobile di Napoli, Luigi Giuliano, nipote dell’omonimo boss di Forcella.

Giuliano junior è accusato di aver aperto il fuoco giovedì 26 giugno contro due poliziotti che lo avevano sorpreso armato mentre era in compagnia di un complice. Dopo quell’episodio la Procura di Napoli aveva emesso un fermo e oggi le indagini sono finalmente arrivate a una svolta.

Gli inquirenti hanno, infatti, scoperto che Giuliano si nascondeva a casa di un suo parente nel centro frentano, dove è stato arrestato, senza opporre resistenza. Il malvivente si trova ora presso la casa circondariale di Campobasso.

I reati di cui dovrà rispondere sono tentato omicidio, porto illegale di arma e resistenza, aggravati dal metodo mafioso.

Luigi Giuliano e’ uno dei fratelli di Salvatore, detenuto in carcere per la morte della quattordicenne Annalisa Durante, uccisa il 27 marzo del 2004.

Intanto gli agenti della Polizia di Stato sono a lavoro per assicurare alla giustizia anche il suo complice.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close