Palazzo San Giorgio, Coralbo attacca: “Massarella deve chiarire la sua posizione”. Il consigliere chiede lumi alla Giunta comunale

Il consigliere comunale Michele Coralbo
Il consigliere comunale Michele Coralbo

“Quando l’urbanistica è troppo partecipata: è imbarazzante dover intervenire su un tema cosi delicato che tocca l’uomo prima ancora del politico”: con queste parole il consigliere comunale del Polo Civico, Michele Coralbo, affronta la vicenda che ha investito il presidente della commissione urbanistica al comune di Campobasso, Ferdinando Massarella.

“La vicenda, infatti, esplosa nei giorni scorsi e che investe appunto il consigliere e presidente della commissione Urbanistica, Massarella, sembrerebbe riguardare un conflitto di interessi di considerevole importanza. L’ingegnereprosegue la nota stampasembrerebbe essere il progettista di alcuni interventi che di recente sono stati attenzionati nella commissione da lui presieduta e dal consiglio comunale tutto”.

Il consigliere Coralbo, vice-presidente della medesima commissione, ribadisce: “Ho avuto modo di conoscere il politico, il professionista e la persona, apprezzandone la serietà, la trasparenza, la lealtà e la correttezza. Sono sicuro che nelle prossime ore tutto verrà chiarito in totale serenità e, se mai l’episodio dovesse essere confermato, ho la piena certezza che il collega ingegnere e consigliere Massarella non esiterebbe un solo istante ad abbandonare il suo ruolo di presidente di commissione”.

“Sono molto più preoccupato – prosegue il comunicato stampa di Coralbodi quanto avviene o meglio non avviene nell’assessorato all’urbanistica, quello capitanato dalla professoressa Chierchia. Sembra, infatti, più che un assessorato, una nave senza capitano senza una rotta che naviga a vista in mare aperto nella più totale e drammatica incertezza. Un ambito così nevralgicochiude il consigliere comunale di opposizionenon può non avere una progettualità un indirizzo serio un obiettivo concreto, ne va della crescita e dello sviluppo di tutto il territorio. A giorni, inoltre, sapremo l’esito del concorsone per la figura del top manager del Comune di Campobasso, che con buona probabilità si tratterà di Antonio Iacobucci, già direttore generale ai tempi dell’epoca di Fabio  e tra i sostenitori e finanziatori della campagna elettorale di Antonio Battista”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close